testata ADUC
Aduc in web. Ci risiamo con gli hacker. Nuovo blocco per i forum online. Non abbiamo i mezzi per garantire il servizio....
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
28 aprile 2012 11:23
 
 Dopo la riattivazione dei forum “Di' la tua” presi di mira da hacker che avevano bloccato tutto il nostro sito web, l'attacco e' ripreso. Da ieri pomeriggio il sito e' stato inaccessibile e solo in questi momenti (tarda mattinata di sabato 28 aprile) comincia a rifunzionare ma col solito alto prezzo da pagare alla delinquenza informatica: abbiamo dovuto sospendere l'accesso ai forum.
Si tratta di richieste di accesso in contemporanea da parte di milioni di finti utenti che, di fatto, mandano in tilt tutto il sito. Finti utenti la cui richiesta parte da centinaia di server sparsi in tutto il mondo che riusciamo a tamponare rendendo irraggiungibile gli specifici indirizzi a cui chiedono di collegarsi, i forum “Di' la tua” per l'appunto. Mezzi tecnici piu' “raffinati” ci sarebbero, ma sono molto al di fuori della portata economica di un'associazione come la nostra, che vive dei contributi volontari dei cittadini.
Per cui, al momento la situazione e' questa.
L'azione di hackeraggio e' orchestrata da aziende la cui professionalita' e' messa in discussione nei vari forum da parte di utenti insoddisfatti o truffati dalle stesse. Aziende che talvolta ci hanno anche portato in giudizio per mettere il bavaglio a questi spazi liberi, ma le nostre ragioni sulle liberta' di espressione ed opinione hanno sempre avuto il sopravvento sulle loro richieste censorie. Aziende che poi, impagate per il loro prurito censorio su tutto cio' che le riguarda, si sono poi rivolte al mercato dei delinquenti della Rete.
Abbiamo forti sospetti su alcune aziende di Firenze, Bari, Bergamo e Rovigo e per questo abbiamo fatto denuncia presso la Polizia Postale.
Nel frattempo ci scusiamo coi navigatori del nostro web di non essere in grado di garantire questo importante servizio di liberta' e di liberazione che e' “Di' la tua”. Cogliamo l'occasione per fare appello a chiunque perche' ci aiuti, anche economicamente, per essere protetti contro i delinquenti del web.
Il nostro web sta lentamente riprendendo a funzionare con tutti gli altri servizi di informazione, consulenza e assistenza.

Qui come contribuire all'Aduc

Qui i precedenti comunicati sulla vicenda:  1 -  2 -
Pubblicato in:
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori