testata ADUC
Roma Capitale. Italgas: spesso ritorna
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
4 febbraio 2016 13:10
 
 Spesso ritorna. Ci riferiamo ad Italgas, la societa' che, come dice il suo sito internet, e' "leader in Italia nel settore della distribuzione cittadina del gas naturale" e, ancora, "Il suo posizionamento sul mercato e' il risultato di un ricco patrimonio di conoscenze e di competenze tecniche e manageriali. Da sempre e' impegnata a fornire un servizio d'eccellenza rispondendo alle esigenze del territorio e delle comunita' con cui opera".
Abbiamo qualche dubbio.
L'esperienza dell'intervento di Italgas a Roma, II Municipio, ci sembra che vada in direzione opposta. Il perche' e' presto detto: ai lavori di rinnovo delle condutture, spesso, in un secondo tempo, seguono quelli della ricerca di fughe di gas nello stesso o in altri siti. Dunque, nuove prospezioni e nuovi lavori. Un paio di esempi servono a chiarire. In via s. Siricio sono stati fatti, ripetutamente, lavori di scavo: apri, chiudi e asfalta, per finire con un intervento di emergenza in ore notturne (di nuovo apri, chiudi e asfalta). In via Monte delle Gioie 21, lo scorso anno e' stato aperto uno scavo più o meno di 15 metri e lasciato li', aperto, per circa un mese; dopo la chiusura dello scasso e l'asfaltatura, sullo stesso punto, in seguito, e' intervenuta una squadra della Telecom perche' erano stati danneggiati i cavi telefonici. Non finisce qui perche' nei giorni scorsi sono stati affissi cartelli, sempre al civico 21, che annunciavano lavori di Italgas. L'attività doveva iniziare il 25 gennaio ma ad oggi non e' cominciato alcunche'.
Meno male che Italgas fornisce un "servizio di eccellenza".
Sollecitiamo l'amministratore delegato, Luca Schieppati, che negli anni passati si e' occupato anche di manutenzione della rete del gas: e' possibile avere semplicemente un "buon servizio"?  

------------------------------------  

La risposta di SNAM
Gentile Mastrantoni,

le scrivo in risposta alla segnalazione di alcuni nostri lavori effettuati nel II Municipio.

In particolare, relativamente alle vie S.Siricio e Monte delle Gioie, Italgas sta realizzando una serie di opere previste nell’ambito del piano concordato con il Comune di Roma che prevede, tra l’altro, la sostituzione di diversi tratti di rete per dotare la Capitale di un’infrastruttura di distribuzione del gas ancora più efficiente.

I lavori sulla rete sono stati terminati e, come è consuetudine in questi casi, è stato realizzato un primo ripristino provvisorio del manto stradale per consentire il pieno utilizzo della via; a esso seguirà la realizzazione di alcuni riallacci alle utenze, un collegamento e il successivo ripristino definitivo della pavimentazione stradale, per i quali sono stati rilasciati i necessari permessi da parte del II Municipio di Roma Capitale.

A seguito di ciò l’area di cantiere è stata evidenziata con appositi nastri colorati con affissi gli avvisi necessari per lo spostamento dei veicoli in sosta da parte dei relativi proprietari.

Purtroppo l’attuale persistere di diverse autovetture in divieto di sosta, ha impedito finora l’avvia delle attività previste per la chiusura completa del cantiere; attività che, salvo ulteriori imprevisti esterni, verranno eseguite nel più breve tempo possibile dal momento in cui l’area sarà completamente liberata da ogni impedimento.

Grato se vorrà mettere questi concetti a disposizione dei suoi lettori, le porgo i miei più cordiali saluti.

Roma, 5 febbraio 2016

Davide Sempio
Responsabile Relazioni Esterne Snam

-------------------------------  

Qui la nostra replica e una foto che smentisce la replica di Snam

Le precisazioni dell'Aduc

Egregi signori,

la Vs risposta fa il paio con i disservizi che rendete.
Le procedure che ricordate sono note.
Non avete risposto ai rilievi che Vi abbiamo fatto su ritardi e disservizi.
Come da allegata foto, si evince che non c'erano vetture in sosta che impedivano la chiusura di un cantiere, peraltro mai aperto. Ovvio che, dopo alcuni giorni di mancato inizio dei lavori, i cittadini hanno ritenuto che la data indicata fosse del tutto aleatoria e hanno iniziato a parcheggiare le proprie auto. D'altra parte non vi e' stata alcuna comunicazione del ritardo di Italgas.
Vi suggeriamo di:
1. licenziare chi Vi fornisce informazioni sbagliate;
2. interrompere il contratto, se c'e', con la ditta incaricata di effettuare i lavori per inadempienza contrattuale;
3. valutare l'efficienza e l'efficacia delle ditte cui appaltate i lavori;
4. predisporre i contratti in modo chiaro e inoppugnabile, prevedendo penali per ritardi e disservizi;
5. "fornire un servizio d'eccellenza rispondendo alle esigenze del territorio e delle comunita' con cui opera", come scrivete nel Vs sito internet.

Saluti
Primo Mastrantoni



Pubblicato in:
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori