testata ADUC
 MESSICO - MESSICO - Narcoguerra. Una catapulta per esportare droga in Usa
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
15 febbraio 2017 11:02
 
  Siccome erano pochi gli incubi di Donald Trump sulla frontiera col Messico, ecco che appare una catapulta. Agenti messicani e statunitensi hanno smontato una struttura che era stata installata nella valle che separa i due Paesi in Arizona, con cui i narcotrafficanti lanciavano sacchi di marijuana e che, presumibilmente, avrebbe potuto farlo superando qualunque muro.
L’immagine della catapulta e’ stata pubblica il 14 febbraio dall’ufficio della polizia di frontiera (CBP) degli Usa, con una nota che spiegava come i suoi agenti l’hanno scoperta mentre pattugliavano le alture del passaggio frontaliero di Douglas, Arizona, in mezzo al deserto, a 180 Km a est di Nogales.
Gli agenti hanno notato alcune persone che ci stavano maneggiando sopra e, quando si sono avvicinati, hanno scoperto che si trattava di una catapulta fissata sul lato messicano della valle. Avvisate le autorita’ del Messico, hanno provveduto a smontare il tutto. Poco piu’ in la’, gli agenti Usa hanno trovato dei sacchetti di marijuana per un totale di 21 Kg, presumibilmente le ultime spedizione via-catapulta che erano state effettuate.
La nota termina ringraziando le autorita’ messicane per l’aiuto. Tutti gli esperti con esperienza diretta sulla frontiera sono d’accordo che la cooperazione col Messico sia il fattore chiave che ha permesso di migliorare sostanzialmente la sicurezza alla frontiera negli ultimi 20 anni.
Pubblicato in:
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori