portale aduc testata sostienici
pay-off
prima paginaprima pagina l'associazione canali di' la tua sos online
naviga
cerca
 ITALIA - ITALIA - Ogni anno raddoppiano i nasi distrutti da cocaina
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
9 maggio 2012 18:31
 
Nasi deformati dalla cocaina: in passato un fenomeno riservato agli incalliti consumatori della ormai 'ex droga dei ricchi', oggi "piu' che mai trasversale e diffuso, con il numero di pazienti che arrivano da noi per un intervento di ricostruzione che raddoppia ogni anno rispetto all'altro". A tracciare questo preoccupante quadro e' Pietro Palma, presidente dell'European Academy of Facial Plastic Surgery, dirigente medico del Dipartimento di otorinolaringoiatria e chirurgia testa-collo dell'universita' dell'Insubria di Varese e presidente del congresso 'Nose & Face World Rome 2012' che si apre oggi a Roma.
"Sicuramente stiamo assistendo a un sensibile aumento di casi - dice l'esperto all'Adnkronos Salute - Solo noi quest'anno ne abbiamo trattati una ventina. Nel naso di chi consuma cocaina, fisiologicamente si crea una forte secchezza e una crostosita' interna che spinge la persona a grattare e a rimuovere queste formazioni. Ma si tratta di croste molto aderenti ai tessuti interni e, quindi, rimuovendole con forza si creano delle lesioni ai tessuti".
"Da questo quadro - prosegue lo specialista - si passa poi a uno stato di infiammazione cronica detta rinite crostosa, fino a perforazioni del setto nasale, che danno sintomi tipici come il 'fischio' durante la respirazione o la perdita di sangue, e a veri e propri cedimenti della cartilagine del naso. La rinite crostosa si crea subito, dopo pochi mesi di utilizzo di cocaina. La comparsa della perforazione del setto nasale dipende dall'entita' dell'uso della droga: nei consumatori occasionali appare dopo anni, mentre in chi e' fortemente dipendente dalla cocaina possono bastare dei mesi". E si tratta di una condizione destinata a peggiorare notevolmente: "Le lesioni possono arrivare a coinvolgere l'ala nasale, il palato, fino a provocare il cedimento dei due terzi inferiori del naso. Vediamo sempre piu' pazienti e di ogni genere, non piu' solo ricchi imprenditori: la cocaina e' diffusa in ogni fascia sociale e i danni che provoca sono veramente notevoli", conclude Palma.
Pubblicato in:
Consulenza
Ufficio reclami
NOTIZIE IN EVIDENZA
10 maggio 2012 10:32
 MESSICO -
MESSICO - Narcoguerra. 18 teste e membra umane in un'auto a Guadalajara
9 maggio 2012 18:48
 U.E. -
U.E. - Tariffe roamnig tagliate dal Parlamento Europeo
9 maggio 2012 18:43
 ITALIA -
ITALIA - 80% immigrati pronti a votare. Indagine Ics
9 maggio 2012 18:41
 ITALIA -
ITALIA - Cittadinanza simbolica figli immigrati nati in Italia. Presidente Napolitano apprezza Comune Crotone
9 maggio 2012 18:39
 ITALIA -
ITALIA - Immigrato gay ottiene status rifugiato
9 maggio 2012 18:31
ITALIA - Ogni anno raddoppiano i nasi distrutti da cocaina
9 maggio 2012 18:21
 ITALIA -
ITALIA - Carcere e tossicodipendenti. Attivita' DPA per misure alternative
9 maggio 2012 17:22
 ITALIA -
ITALIA - Recupero tossicodipendenti. Ministro incontra associazioni
9 maggio 2012 13:24
 ITALIA -
ITALIA - Contrasto mafie. Radicali Comune Torino: analizzare anche spaccio e profitti narcomafie
9 maggio 2012 13:10
 USA -
USA - Dipendere dall'attivita' fisica? Il corpo produce cannabinoidi
9 maggio 2012 13:06
 ITALIA -
ITALIA - Pericolo energy drink. Pediatri Sip
Donazioni
TEMI CALDI
29 marzo 2015 (15 post)
Legalizzazione cannabis. Giachetti (vicepresidente Camera): si' dal tabaccaio
29 marzo 2015 (1 post)
Contraccezione d'emergenza. Il Paese di Pulcinella
29 marzo 2015 (4 post)
Knox, Sollecito e Berlusconi. Una lezione per i giustizialisti
29 marzo 2015 (2 post)
Non volate Lufthansa. Sono pericolosi
29 marzo 2015 (8 post)
Discriminazione Rom e Sinti: il Tribunale di Roma condanna casa editrice a ritirare pubblicazione con frasi offensive e a risarcimento del danno
27 marzo 2015 (40 post)
Lyoness
27 marzo 2015 (13 post)
Decreti dalla Croazia per mancato pagamento del parcheggio
27 marzo 2015 (1 post)
Techmania
19 marzo 2015 (77 post)
Droga. Le leggi proibizioniste non sono un deterrente. Primo presidente Cassazione
27 marzo 2015 (40 post)
Lyoness
24 febbraio 2015 (29 post)
L'irriverente fiorentino. Una citta' con le scuole sommerse di droga...
25 gennaio 2015 (28 post)
Aduc Osservatorio Firenze. La libreria di Casa Pound.... il mercato e la cultura
15 marzo 2015 (26 post)
La Rai cambia? Mah! Intanto difendiamoci
5 marzo 2015 (26 post)
Acquisto online
25 febbraio 2015 (20 post)
Legalizzazione cannabis. Sen. Airola: no al proibizionismo
24 febbraio 2015 (16 post)
Spinelli a scuola. Espellere chi li consuma?
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori