testata ADUC
Alitalia. Acquisto biglietti online poco chiaro: esposto all’Antitrust per pratica scorretta
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Alessandro Gallucci
15 marzo 2010 11:50
 
Quanto costa volare con Alitalia acquistando online? Il prezzo del biglietto piu' cinque euro. L’aggravio, chiamato diritto amministrativo, altro non e' che un vero e proprio balzello e resta nascosto fino al momento dell’effettuazione del pagamento. Pagina principale del sito, regole tariffarie e condizioni generali di trasporto non ne fanno menzione. Non tutti i consumatori sono costretti a pagare la soprattassa: possessori di alcune carte di credito, ed altre categorie sono esentati dalla spesa. Stando cosi' le cose non si capisce perche’ si debba chiamare diritto amministrativo un qualche cosa che del diritto non ha nemmeno l’ombra: magie Alitalia!
La condotta della compagnia aerea di bandiera e' la stessa sia nel caso di acquisto di un biglietto ordinario, sia di uno in promozione: in questo caso l’ulteriore scorrettezza sta nel fatto che nella home page del sito si dice che il prezzo e' “tutto incluso”.
Il decreto Bersani, in materia di trasparenza delle tariffe aeree, oltre che il codice del consumo vietano simili condotte. Il garante della concorrenza, proprio in materia di tariffe aeree, in piu' occasioni, ha avuto modo di affermare che “l'indicazione della tariffa deve includere ogni onere economico gravante sul consumatore, il cui ammontare sia determinabile ex ante, o presentare, contestualmente e con adeguata evidenza grafica e/o sonora, tutte le componenti che concorrono al computo del prezzo” * .
Proprio in ragione di cio' abbiamo presentato un esposto all’Antitrust affinche’ sia valutata, ed eventualmente punita, la violazione delle norme previste in materia di pratiche commerciali scorrette.

* Provvedimento Antitrust 23 novembre 2005 n. 14919

Qui il testo dell'esposto all'Antitrust
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori