testata ADUC
Nucleare. Fukushima e Lampedusa
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
30 marzo 2011 12:03
 
 Sembra azzardato collegare l'incidente nucleare di Fukushima (Giappone) con lo sbarco degli immigrati a Lampedusa (Italia), invece il collegamento c'e'. Una nazione, con 60 milioni di abitanti, che si classifica come una delle prime dieci al mondo, quale e' l'Italia, non riesce a sfamare 2000 immigrati sui 6000 sbarcati a Lampedusa. Non solo. Con un minimo, ma proprio un minimo, di capacita' di previsione sulla guerra alla Libia, qualsiasi governo avrebbe dovuto prevedere un forte afflusso di emigranti. Non e' stato fatto, volutamente o per incapacita', non sta a noi fare il processo alle intenzioni, sta di fatto che non si e' riusciti ad affrontare il problema. Il nostro Paese e' sismicamente instabile e ci viene da pensare alle centrali nucleari che questo governo intende costruire. Si pensi ad un incidente, ovviamente non paragonabile a quello di Fukushima, ma di minore gravita'. Cosa succederebbe? Non osiamo immaginarlo.
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori