testata ADUC
Roma. Tassa per i cortei? No, meglio il pagamento del servizio. Per tutti
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
19 agosto 2010 11:44
 
 Pagare una tassa a manifestazione? La proposta del Sindaco, Gianni Alemanno, non ci trova d'accordo. Sarebbe piu' opportuno far pagare i servizi, per esempio le pulizie, e l'eventuale risarcimento del danno arrecato dai responsabili. L'idea di una tassa favorirebbe solo le grandi organizzazioni in grado si supportare l'aggravio economico. Ogni manifestazione (a proposito che fine ha fatto l'area di Tor Vergata appositamente predisposta, nel 1999, per ospitare le grandi manifestazioni e che e' costata al contribuente qualcosa come 252 miliardi di lire?), ha un impatto sulla Capitale. Si pensi a quelle che si svolgono in piazza S. Giovanni con centinaia di migliaia di manifestanti che provocano una montagna di rifiuti e danni al verde pubblico. La decisione dovrebbe coinvolgere tutte le tipologie di manifestazioni, anche quelle religiose. Si consideri quelle svolte in piazza san Pietro o nell'attiguo auditorium: decine di migliaia di persone, due volte a settimana, sono un'influenza consistente sulla citta'. Saremmo ben contenti se il Sindaco Alemanno avesse il coraggio di affrontare la questione con determinazione e senza sconti. Per nessuno.
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori