testata ADUC
 OLANDA - OLANDA - Coffe shop. Su 660, 450 chiudono per la nuova legge
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
5 gennaio 2011 19:29
 
Con il nuovo anno saranno costretti a chiudere in Olanda gran parte dei coffee shop dove si possono consumare liberamente droghe leggere. Il primo gennaio e' infatti entrato in vigore un provvedimento che impone la chiusura di questi locali se si trovano a meno di 350 metri di distanza da una scuola. Secondo i calcoli dei media, circa 450 dei 660 coffeshop del paese rispondono a questa caratteristica e sarano costretti a chiuderei battenti.
La citta' piu' colpita sara' Amsterdam, dove si concentra il maggior numero di coffeeshop. Dei 223 locali esistenti ben 183 dovranno chiudere, scrive il periodico Nrc Handelsblad. Gia' a dicembre, la Corte di Giustizia europea ha dato il via libera al regolamento varato nel 2005 dalla citta' di Maastricht che vieta agli stranieri di comprare hascisc o marijuana nei coffee shop di questa citta' olandese al confine con il Belgio. La Corte ha negato che si tratti di una ingiusta discriminazione ai danni degli altri cittadini dell'Unione Europea, sottolineando che l'obiettivo della misura e' stroncare "il turismo della droga e i suoi danni". Dei 3,9 milioni di persone che ogni anno si recano nei coffee shop olandesi, si calcola che il 70% siano stranieri.
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori