testata ADUC
Sanita'. La nomina del prof. Lorenzelli all'Istituto Gaslini di Genova, esemplare caso...
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Donatella Poretti
25 gennaio 2010 11:39
 
Premessa: il problema e' a monte, nel meccanismo perverso delle nomine politiche e governative non per selezione concorsuale o per graduatoria. Gli effetti si vedono a valle, e nella sanita' sono in alcuni casi disastrosi. Al momento, per ridurre il danno, si puo' solo attivare quel meccanismo di trasparenza e valutazione utile per conoscere e quindi deliberare.
Proviamo con un esempio concreto: l'Atto di Governo n.54 per la nomina del prof. Vincenzo Lorenzelli a Presidente dell'Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico “Giannina Gaslini” di Genova.
Consultando il curriculum inviato alle Commissioni e gli interventi dei relatori dello scorso 19 gennaio si evince che il prof. Lorenzelli abbia ricoperto molti incarichi sia nel passato che nel presente (1), anche se si approfondisce la sua carriere di professore di Chimica e in particolare i diversi ruoli ricoperti nell'Universita' di Genova. In una cartellina si riesce anche ad inserire un paragrafo sulle sue doti di nuotatore che l'hanno portato a vincere medaglie in diversi stili. Segue l'elenco di cariche ricoperte attualmente e in passato e di pubblicazioni. Stranamente dalla paginetta viene pero' espunta una carica attuale: consigliere comunale per l'Udc a Genova.
Il prof. Lorenzelli infatti viene eletto nel maggio 2007 dopo una tormentata vicenda conclusasi con le sue dimissioni da presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, ente che controlla la maggioranza della banca Carige, un incarico che ricopriva dal 1998, cui si era aggiunto dal 2001 quello di presidente di Vita Nuova spa, societa' assicurativa controllata dalla banca stessa. Per questo e' stato oggetto di numerose interrogazioni nella XIV legislatura che denunciavano la condizione di palese incompatibilita' e di conflitto d'interesse in base alla legge sulle Fondazioni.
Dopo un accordo tra il presidente della regione Liguria Claudio Burlando e l'ex ministro Claudio Scajola, Lorenzelli si dimette e viene sostituito da monsignor Giorgio Noli, vicario episcopale per il Servizio e la Testimonianza nella Carita', su indicazione dell'arcivescovo di Genova, monsignor Angelo Bagnasco.
Il prof. Lorenzelli e' per molti anni presidente della Fondazione Rui (Residenze Universitarie Internazionali), attualmente presidente del Consiglio di Amministrazione della ASRui (Associazione Studi e Servizi Rui), autentico business core dell'Opus Dei con le numerose ramificazioni imprenditoriali ad essa connesse nei cinque continenti, tra queste il Campus Biomedico di cui lo stesso Lorenzelli e' Magnifico rettore dal 1998. Dell'affiliazione all'Opus Lorenzelli non fa mistero "ma -tiene a precisare in un'intervista- la Prelatura non gestisce il Campus", anche se "vigila su di esso offrendo l'assistenza pastorale e l'orientamento dottrinale delle attivita' formative".
Da Roma torniamo a Genova sempre seguendo la Chiesa e torniamo alla proposta di nomina al vaglio del Parlamento.
Nell'agosto 2005 Vincenzo Lorenzelli viene chiamato dal cardinale Tarcisio Bertone, presidente della Fondazione Gaslini per ricoprire l'incarico di Commissario straordinario dell'Istituto Gaslini, uno degli ospedali pediatrici piu' importanti del mondo. Un'emergenza: sei mesi in attesa di adeguarsi alla normativa che prevedeva la trasformazione degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico. Lorenzelli e' sorprendentemente rimasto al suo posto per 4 anni, commissario straordinario e consigliere della stessa Fondazione (ancora un doppio incarico?).

Oggi il Governo lo propone a presidente dell'Istituto. Il suo curriculum (vero), gli obiettivi che si era prefisso da commissario straordinario e i risultati raggiunti sarebbero le uniche informazioni utili al Parlamento per valutare professionalmente la nomina. Speriamo che giungano entro il 31 gennaio, data ultima per l'espressione del parere da parte delle commissioni di Camera e Senato.

(1) Curriculum Vitæ del prof. Vincenzo Lorenzelli (fornita dal Governo alla Commissione XII Igiene e Sanita' del Senato) e che non siamo riusciti a trovare sui siti istituzionali.

* senatrice Radicali-Pd, segretaria commissione Igiene e Sanita'
Pubblicato in:
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori