testata ADUC
Un milione di bambini in pericolo di vita per la siccita' in Africa
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
17 febbraio 2016 10:10
 
 Circa un milione di bambini in Africa dell'est ed australe soffrono di malnutrizione acuta grave grazie allla siccita' che tocca questo continente. E' questo l'allarme lanciato oggi dall'Unicef, il fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia.
La situazione dovrebbe aggravarsi a causa del fenomeno climatico chiamato el Nino: “e' un fenomeno in via di declino, ma l'impatto sui bambini avra' ripercussioni durante gli anni”, sottolinea Leila Gharagozloo-Pakkala, direttrice dell'Unicef per la regione. E questo ultimo appello necessita' di decisione nell'immediato.
Aumento delle derrate di base
Da due anni, la quanita' delle piogge e' molto inferiore alla media di queste zone dell'Africa, e i raccolti sono magri. Di conseguenza, i prezzi delle derrate di base aumentano e gli abitanti devono ridurre la loro alimentazione.
Il Leshoto, lo Zimbabwe e diverse province sud-africane hanno gia' dichiarato lo stato di catastrofe naturale. L'ONU stima che 14 milioni di persone potrebbero non avere piu' cibo per il 2016 nell'Africa australe. In Malawi, 2,8 milioni di abitanti sono minacciati dalla fame.
Nell'est del continente, l'Etiopia e' particolarmente toccata con 18 milioni di persone che dovrebbero aver bisogno di aiuti alimentari da qui alla fine dell'anno, secondo l'Unicef. Secondo i fondi, il Paese ha bisogno di 87 milioni di dollari di aiuti.
Peggioramento della situazione
Secondo l'ufficio di coordinamento degli affari umanitari dellì'ONU (OCHA), ci vorranno due anni perche' le comunita' coinvolte posano riprendersi dalla siccita' aggravata da El Nino.
Questo fenomeno, corrente calda equatoriale che proviene dal Pacifico, continuera' da cinque a sette anni. Quest'anno si e' manifestata con una forte intensita', causando di conseguenza un'aridita' in alcune zone e gravi inondazioni in altre.
La stagione delle piogge corrisponde all'estate australe, che tradizionalmente finisce ad aprile ed e' poi seguita da cinque mesi di siccita', lasciando presagire un peggioramento della situazione da oggi fino alla fine del 2016.
La malnutrizione acuta severa, che porta a una notevole perdita di peso, e' responsabile della maggior parte dei morti presso i bambini di meno di 5 ani nel mondo.

(da un lancio dell'agenzia France Presse – AFP del 17/02/2016) 
Pubblicato in:
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori