portale aduc testata sostienici
pay-off
prima paginaprima pagina l'associazione canali di' la tua sos online
naviga
attivare javascript per navigare in questo sito!
cerca
Aumenti bollette energetiche per le rinnovabili. Gli utenti pagano cosa e chi? Si faccia chiarezza e non solo chiacchiere politiche. Appello al Governo
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Vincenzo Donvito
31 marzo 2012 13:12
 
  Un aumento del 9,8% delle bollette elettriche da oggi a maggio, dove il 4% e' dovuto agli incentivi per le energie rinnovabili. E' quanto ha fatto sapere l'Autorita' per l'energia, precisando che questo aumento serve per dare un segnale chiaro alla politica perche' intervenga su un sistema di incentivazione non piu' sopportabile per famiglie e imprese. E proprio in questi giorni sta per essere messo a punto il decreto sul fotovoltaico.
Nel contempo, il ministro per lo Sviluppo Economico, Corrado Passera, riferendosi al fotovoltaico critica il rastrellamento “di 150 miliardi di soldi alle famiglie per fare un'operazione troppo accelerata a prezzi troppo alti'.
E come se non bastasse il capogruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, tira un fendente pesante contro i 6 miliardi di euro che quest'anno saranno devoluti al fotovoltaico. Scelta -a suo avviso- condizionata da lobby trasversali che in Parlamento sostengono queste erogazioni per operatori “non tutti efficienti e molti spuntati come funghi soltanto per beneficiare di questi incentivi”; “questi incentivi sono eccessivi ed il conto non puo' essere pagato dai cittadini. E soprattutto devono emergere posizioni lobbistiche di alcuni parlamentari e partiti il cui attivismo su questi settori e su queste materie e' assolutamente sospetto. A tempo debito faremo nomi e cognomi”.
Ci viene spontanea una domanda, ma allora perche' aumentano le tariffe, visto che Autorita' per l'energia, ministro dello Sviluppo Economico e uno dei massimi rappresentati del partito di maggioranza relativa, sembra che abbiano individuato senza mezzi termini dove sarebbe il marcio di questo prelievo dalle tasche degli utenti?
Si dira': e' la politica!! Bene, noi siamo stufi di questa politica fatta di tempi jurassici, di cose dette e non dette, di rimpallo di responsabilita' e di accuse senza indicare con precisione dove e come intervenire: tutto a spese di chi non ha voce ma puo' solo essere usato come suddito. Troppo facile!! E' bene che i nostri politici, i nostri governanti e i nostri amministratori si rendano conto che sono li' dove sono per volonta' (truffe e sistemi elettorali permettendo) degli elettori, che sono anche utenti e consumatori nonche' contribuenti, e che se non si “danno una mossa” agendo velocemente e direttamente li' dove e' necessario, questa fiducia dei cittadini continuera' ad andare via. Puo' darsi che qualcuno tenda a questo perche' probabilmente gestisce meglio un corpo elettorale del 30% degli aventi diritto rispetto all'attuale 60/80%... ma a parole tutti dicono il contrario. Per cui facciamo loro fede, soprattutto al capo del Governo e al suo ministro, perche' intervengano subito.
Pubblicato in:
Consulenza
Ufficio reclami
COMUNICATI IN EVIDENZA
2 aprile 2012 12:18
Tg Rai. Sempre piu' insofferenza
31 marzo 2012 13:12
Aumenti bollette energetiche per le rinnovabili. Gli utenti pagano cosa e chi? Si faccia chiarezza e non solo chiacchiere politiche. Appello al Governo
Donazioni
TEMI CALDI
18 aprile 2014 (15 post)
Cani antidroga scuole Chieti: tre studenti con marijuana...
18 aprile 2014 (9 post)
I fondi comuni a gestione attiva fanno peggio del mercato? Sì, ma le brutte notizie non sono finite...
18 aprile 2014 (1 post)
Padre uccide figlio tossicodipendente in ospedale, e si suicida
18 aprile 2014 (1 post)
Italcogim energie. Contratti truffaldini? Ricorso Antitrust per pratica commerciale scorretta
18 aprile 2014 (7 post)
Droghe e DPA. Radicali a primo ministro: sostituire Serpelloni e convocare conferenza nazionale
18 aprile 2014 (11 post)
recesso contratto dermal institute
18 aprile 2014 (29 post)
Un spinello fa male quanto 20 sigarette. Dpa
17 aprile 2014 (15 post)
Droga, la parola ai consumatori
13 aprile 2014 (69 post)
Ministro Lorenzin: la droga fa male
23 marzo 2014 (58 post)
Da San Patrignano no a legalizzazione cannabis
12 aprile 2014 (44 post)
Acquisto online
16 aprile 2014 (32 post)
Energie rinnovabili? Si', grazie
27 febbraio 2014 (29 post)
Azioni antidroga polizia a scuola Bologna. Protestano studenti
18 aprile 2014 (29 post)
Un spinello fa male quanto 20 sigarette. Dpa
21 marzo 2014 (29 post)
Legalizzazione cannabis. No della Regione Lombardia
7 marzo 2014 (27 post)
Legge Fini-Giovanardi, dalla Corte Costituzionale un gravissimo J'accuse al legislatore
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori