testata ADUC
Italia-programmi.net. Antitrust intima sospensione, ma loro continuano. Occorre rimborsare chi ha pagato. Come difendersi
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
29 agosto 2011 16:52
 
 L'Antitrust, in seguito a varie denunce di cittadini e di associazioni come l'Aduc ha intimato alla societa' che gestisce il sito Italia-programmi.net di sospendere ogni attivita' diretta a fa diventare loro abbonati chi cerca in Rete un qualche programma gratuito come, per esempio, un antivirus.
La nostra denuncia ha quindi dato un primo effetto, ma le telefonate e le lettere di chi e' incappato in questa truffa continuano a spron battuto. Un tipo di truffa identica a quella perpetrata un anno fa da un identico sito che si chiama Easydownload e che l'Antitrust aveva condannato ad una multa.
A questo punto pero', crediamo che non basti una intimazione fatta da un'Autorita' italiana ad una societa' che ha sede nelle Seycelles, ma occorra anche un multa che penalizzi il comportamento scorretto. Non solo ma occorre che sia intimato il rimborso per coloro che, in buona fede, hanno gia' versato i 96,00 euro che questa societa' aveva loro chiesto col metodo oggi riconosciuto commercialmente scorretto.

Per chi vuole documentarsi sull'entita' del fenomeno, vada a questo link

Qui come difendersi

Qui il testo del provvedimento dell'Antitrust
Pubblicato in:
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori