testata ADUC
Azioni Banca Popolare Bari: minimo a 3,89. Inizia il precipizio. Quotate anche le subordinate 31/12/2021
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Giuseppe D'Orta
2 luglio 2018 11:16
 
 Con l'asta di venerdì scorso, 29 giugno, si è concluso il primo anno di negoziazioni all'Hi-Mtf per le azioni Banca Popolare di Bari.

Come sappiamo, le aste settimanali delle azioni Banca Popolare di Bari tenutesi nei primi dodici mesi di negoziazioni sono state una serie continua di barzellette, ma adesso si inizia a fare sul serio. Il regolamento prevede, nei casi in cui non si sia raggiunto un determinato controvalore di scambi, che il prezzo di riferimento debba essere rideterminato.

Il nuovo prezzo di riferimento all'Hi-Mtf è passato da 7,50 a 5,40, che rappresenta l'ultimo prezzo minimo cui è stato possibile inserire proposte di vendita. Non solo: la banda di oscillazione è ora pari al 28% rispetto al riferimento. Nel consegue che per le azioni Banca Popolare di Bari da oggi è possibile immettere ordini in acquisto e vendita nella fascia di prezzo che va da 3,89 euro a 6,90 euro.

Il prezzo di 3,89 rappresenta un calo del 48,13% rispetto ai 7,50 del recesso (che non sarebbe mai stato pagato, e lo dicemmo subito) e del 59,18% rispetto al massimo precedente di 9,53. Ma non è ancora finita: il prezzo di 3,89 non rappresenta ancora un prezzo congruo, se rapportato ai multipli di bilancio delle banche quotate paragonabili alla Popolare di Bari. Il fondo, insomma, è ancor ben più sotto rispetto ad oggi. Ricordate il "price discovery"?

Altra novità viene dal fatto che a partire da venerdi scorso sono negoziate, sempre all'Hi-Mtf, le obbligazioni Banca Popolare di Bari 6,5% subordinate scadenza 31/12/2021, codice IT0005067019. Il prezzo di partenza sul mercato è stato determinato dalla banca a 96,49 ma anche per la subordinata è facile prevedere scambi scarsi e a livelli di prezzo ben inferiori.

Cosa succederà ora che azionisti e possessori di obbligazioni subordinate avranno davanti prezzi di mercato che nessuno, a parte Aduc, aveva prospettato loro? Gli amministratori non potranno più nascondersi, ed è logico prevedere pesanti conseguenze ad ogni livello. Il primo appuntamento istituzionale è l'assemblea che dovrà sancire la trasformazione in Società per Azioni, prevista per settembre.

Per tutti gli azionisti ed anche per i portatori di tutte le emissioni di bond subordinati, Aduc mette a disposizione il proprio servizio di consulenza e assistenza.
Pubblicato in:
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori