testata ADUC
Ghiaccio Antartide. Lo scioglimento farebbe aumentare di 20 metri il livello del mare
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
14 ottobre 2019 12:54
 
 Nel Pliocene, circa 3 milioni di anni fa, i livelli di CO2 nell'atmosfera erano paragonabili a quelli di oggi. La temperatura sulla Terra da 2 a 3 gradi centigradi superiore a quella che conosciamo attualmente. E grazie a un nuovo metodo, i ricercatori della Victoria University (Australia) hanno appena stabilito che il livello del mare potrebbe salire fino a 25 metri sopra il suo livello attuale.
È un'analisi dei sedimenti geologici marini e più particolarmente della dimensione delle particelle trasportate dalle onde che ha permesso loro di arrivare a questa conclusione. Il loro lavoro mostra anche che gran parte dell'aumento dei livelli delle acque è stato il risultato dello scioglimento dell'Antartide. Lo scioglimento dei ghiacciai della Groenlandia contribuirebbe per oltre 5 metri di altezza sui 25 metri in totale.
Rispettare l'accordo sul clima di Parigi
"Al ritmo attuale delle emissioni di CO2, potremmo tornare al Pliocene entro il 2030", afferma Victoria Grant, ricercatrice presso la Victoria University. E un terzo della calotta antartica al di sotto degli attuali livelli d'acqua è particolarmente minacciato dal riscaldamento globale. Il solo scioglimento minaccia di innalzare il livello del mare di 20 metri.
"Il nostro lavoro dimostra che è possibile raggiungere un punto di non ritorno se le temperature globali possono aumentare di oltre 2 gradi C", afferma Grant. E questo che rafforza ulteriormente l'importanza dell'obiettivo fissato dall'accordo di Parigi sul clima.

(articolo di Nathalie Mayer, pubblicato su Futura-Planète del 13/10/2019)
Pubblicato in:
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori