testata ADUC
Oi Brasil – Portugal Telecom: compilazione del quadro RW e trattamento ai fini dell’Ivafe di Loans ed Entitlements
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Anna D'Antuono
3 luglio 2020 9:10
 
I possessori di Loans ci si sono già cimentati nel 2019, mentre a partire da quest’anno l’obbligo di dichiarazione fiscale ai fini di monitoraggio decorre anche per gli Entitlements, ossia i crediti riconosciuti agli obbligazionisti che non hanno provveduto a far individualizzare il proprio credito nella procedura presso la Corte di Rio de Janeiro, e che pertanto sono rientrati nella “default recovery” del "Recuperação Judicial" del Gruppo Oi Brasil, una proposta di concordato che ha interessato anche i bond Portugal Telecom, del cui debito la ex casa-madre era rimasta garante.

I Loans e gli Entitlements altro non sono che dei crediti non garantiti nei confronti di Oi Brasil. In un primo momento gli Entitlements parevano dovessero essere rappresentati da zero coupon bond, obbligazioni senza cedola, ma come vedremo in seguito la modifica gioca a favore dei possessori che risparmiano il pagamento dell’Ivafe.

Dove si vedono gli Entitlements assegnati ed il loro valore nominale? Il sito internet non è più attivo, ma al termine della procedura è pervenuta la mail di “Acceptance Notice” con la conferma di registrazione dei titoli. Se non si dispone dei documenti, si può scrivere all'indirizzo mail OiDefaultRecovery@dfkingltd.com
Chi non ha provveduto a registrarsi per gli Entitlements non se li è visti riconoscere, e non deve pertanto dichiararli. L’assegnazione non era infatti automatica, ma solo a seguito di registrazione.

I Loans sono invece indicati nella mail di “Acceptance Notice" di D.F. King di fine luglio 2018, come anche nella mail dell’agente Lucid contenente il documento "Individual / Natural Person Onboarding Form...".

Passiamo alla compilazione del quadro RW per i Loans e per gli Entitlements.

Prima di tutto, una buona notizia: come per i Loans, l’Ivafe (l’imposta di bollo sui titoli detenuti all’estero) non è dovuta nemmeno per gli Entitlements.

Tra le attività finanziarie estere oggetto di monitoraggio rientrano i contratti di natura finanziaria stipulati con controparti non residenti, tra cui i finanziamenti suscettibili di produrre proventi finanziari. A seguito del piano di concordato di Oi Brasil, il possessore di Loans oppure di Entitlements ha aderito a un “credit agreement”, diventando in sostanza finanziatore della società per una quota percentuale riconosciuta in sostituzione delle obbligazioni possedute. Sussiste quindi l'obbligo di indicare il controvalore in euro del credito estero, rappresentato da Loans oppure da Entitlements, nel quadro RW della dichiarazione dei redditi, dichiarando anche i proventi da questo derivanti, quando in futuro emergeranno.

Quanto all’Ivafe, invece, l’imposta si applica sul valore dei "prodotti finanziari", dei "conti correnti" e dei "libretti di risparmio" detenuti all’estero. Per la definizione di "prodotti finanziari" occorre fare riferimento all’articolo 1, comma 1, lettera u), del Testo Unico della Finanza, laddove dispone che si tratta degli "strumenti finanziari" e di "ogni altra forma di investimento di natura finanziaria ...". La definizione di "strumenti finanziari" è a sua volta contenuta nel successivo comma 2, che include, tra gli altri, i "valori mobiliari", per tali intendendosi quelli che possono essere negoziati nel mercato dei capitali. L'Agenzia delle Entrate, a seguito di interpelli anche da parte di Aduc, ha confermato che i "prestiti" verso Oi Brasil non rientrano nella categoria dei "prodotti finanziari" perché non sono negoziati nel mercato dei capitali, con la conseguenza di non essere assoggettati all'Ivafe.

Le istruzioni per la compilazione del quadro RW.
Indicazioni generali valide per tutti:
- Il quadro RW è distinto dalla dichiarazione dei redditi.
- Si può presentare anche a parte rispetto alla dichiarazione dei redditi.
- Il termine di presentazione è il 30 novembre 2020.
- Si deve presentare anche se non si presenta la dichiarazione dei redditi.
- Si presenta tramite commercialista, caf o anche tramite il sito internet dell'Agenzia delle Entrate, inclusa la dichiarazione precompilata.
- La presentazione è obbligatoria. Se non lo si presenta, la sanzione prevista è dal 3% al 15% dell'importo non dichiarato.
- Deve presentarlo chi è intestatario del Loan o l'Entitlement. Se il vecchio bond era cointestato ma il Loan o l'Entitlement è intestato ad un solo soggetto, solo quest'ultimo deve dichiararlo.
- Se il Loan o l'Entitlement è co-intestato, ciascun co-intestatario deve presentare il Modello RW indicando la propria quota di possesso.
----------------------------------------
Compilazione del quadro RW per i Loans:
---------------------------------------
Campo 1 = 1 (proprietà, salvo situazioni particolari)
Campo 2 = 2 (titolare effettivo, altrimenti 1 se il dichiarante è solo delegato)
Campo 3 = 7 (contratti di natura finanziaria stipulati con controparti non residenti)
Campo 4 = 011 (Brasile)
Campo 5 = 100% oppure 50% oppure 33,33% oppure 25%, ecc. (quota di possesso)
Campo 6 = 02 (valore nominale)
Campo 7 (Valore iniziale) = indicare il valore nominale dei Loans IN EURO. I Loans sono in dollari USA e bisogna quindi fare una divisione: valore nominale dei Loans diviso 1.1384 (valore di cambio Euro/Dollaro dell'Agenzia delle Entrate di dicembre 2018).
Esempio: Loan da 50.000 dollari = euro 43.921,29.
Campo 8 (Valore finale) = indicare il valore nominale dei Loans IN EURO. I Loans sono in dollari USA e bisogna quindi fare una divisione: nominale dei Loans diviso 1.1113 (valore di cambio Euro/Dollaro dell'Agenzia delle Entrate di dicembre 2019).
Esempio: Loan da 50.000 dollari = euro 44.992,35.
Campo 18 = 5 (i redditi relativi verranno percepiti in un successivo periodo d’imposta).

Infine, barrare la casella 20 (solo monitoraggio). Si barra la casella 20 perché i Loans non sono soggetti all'Ivafe.
I campi 21 - 22 - 23 - 24 sono riservati alle società o altre entità giuridiche, non alle persone fisiche.
Tutto il resto non deve essere compilato.
------------------------------------------------------------
Compilazione del quadro RW per gli Entitlements:
----------------------------------------
Campo 1 = 1 (proprietà, salvo situazioni particolari)
Campo 2 = 2 (titolare effettivo, altrimenti 1 se il dichiarante è solo delegato)
Campo 3 = 7 (contratti di natura finanziaria stipulati con controparti non residenti)
Campo 4 = 011 (Brasile)
Campo 5 = 100% oppure 50% oppure 33,33% oppure 25%, ecc. (quota di possesso)
Campo 6 = 02 (valore nominale)
Campo 7 (Valore iniziale) = indicare il valore nominale dei Entitlements IN EURO. Se gli Entitlements sono in dollari USA bisogna fare una divisione: valore nominale dei Loans diviso il valore di cambio Euro/Dollaro dell'Agenzia delle Entrate del mese in cui vi sono stati assegnati.
Le date di assegnazione sono state diverse, quindi non tutti hanno lo stesso mese di assegnazione degli Entitlements. Per praticità, indichiamo sotto il tasso di cambio dei vari mesi.
Campo 8 (Valore finale) = indicare il valore nominale dei Entitlements IN EURO. Se gli Entitlements sono in dollari USA bisogna fare una divisione: nominale dei Loans diviso 1.1113 (valore di cambio Euro/Dollaro dell'Agenzia delle Entrate di dicembre 2019). Qui è uguale per tutti perché si tratta del valore di fine anno.
Esempio: Entitlement da 50.000 dollari = euro 44.992,35.
Campo 18 = 5 (i redditi relativi verranno percepiti in un successivo periodo d’imposta).

Infine, barrare la casella 20 (solo monitoraggio). Si barra la casella 20 perché gli Entitlements non sono soggetti all'Ivafe.
I campi 21 - 22 - 23 - 24 sono riservati alle società o altre entità giuridiche, non alle persone fisiche.
Tutto il resto non deve essere compilato.
----------------------------------------------------
Cambi medi mensili Dollaro USA anno 2019:
marzo: 1.1302
aprile: 1.1238
maggio: 1.1185
giugno: 1.1293
luglio: 1.1218
agosto: 1.1126
settembre:1.1004
ottobre: 1.1053
novembre: 1.1051
dicembre: 1.1113
-------------------------------------------------------


 
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori