testata ADUC
Perché seducono le teorie sulla cospirazione
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Redazione
24 luglio 2020 15:49
 
 Il coronavirus è stato creato in un laboratorio e si diffonde attraverso le reti in crescita del 5G. Dietro questa pandemia ci sono personaggi potenti, come l'uomo d'affari Bill Gates o il finanziere George Soros. Il vaccino in esame non è altro che una copertura per inocularci un chip al fine di monitorarci su scala planetaria. In breve, è una mossa determinata da élite nascoste per prendere il controllo dell'umanità.
Sono il tipo di storie che abbiamo ascoltato a lungo durante questa crisi covid-19, specialmente sui social network, diffuse anche con grande scandalo da celebrità come Miguel Bosé o Enrique Bunbury. Storie scintillanti, piene di enigmi, trame e lotte tra grandi potenze. Ma storie senza alcuna base evidente, al di là della causalità e della fame di queste notizie. "Le teorie del complotto (TdC) sono una serie di credenze che cercano di contraddire il discorso accettato su un argomento", spiega Estrella Gualda, professore di Sociologia all'Università di Huelva e direttore del gruppo Social Studies and Social Intervention, che indaga riguardo questo argomento.

La TdC esiste dagli albori dei tempi: Homer racconta già trame degli dei contro i mortali, nel Medioevo avevano a che fare con streghe, demoni, eretici o ebrei. Ai nostri giorni trovano terreno fertile: il postmodernismo è caratterizzato dalla sfiducia nei discorsi ufficiali, mentre l'iperconnessione consente a queste credenze di diffondersi come il fuoco sull'erba secca. "Le crisi economiche hanno suscitato sfiducia nei governanti, le credenze religiose sono in declino e l'essere umano tende a credere in qualcosa", afferma Gualda, "esiste un processo di sostituzione delle credenze". Le TdC si sovrappongono a pseudoscienze e notizie false.

Immaginare il mondo alla maniera di un cospiranoico radicale si traduce in una delirante visione del mondo: l'essere umano non ha calpestato la Luna, la Terra è piatta, i grandi poteri nascosti (rettiliani? Illuminati?) ci tengono drogati grazie a scie chimiche (le tracce degli aerei nel cielo). Da qualche parte Elvis Presley è ancora vivo, mentre Angela Merkel nasconde un segreto: è la figlia di Adolf Hitler. I credenti TdC sono abbastanza inclini a comunicare con molti di loro, tra i quali vengono stabilite connessioni per raggiungere una comprensione globale e allucinata dei fatti.
Uno zoo TdC così vario ha alcune caratteristiche comuni: "Tutti cercano di mettere in discussione la verità prevalente e creare confusione offrendo alternative, costruendo una nuova verità", spiega Marc Amorós, autore di notizie false su una sua specifica piattaforma. Inoltre, hanno il potere di una grande rivelazione: "Ci danno grandi soluzioni a problemi molto complessi", afferma Amorós. "Il nostro cervello tende a riempire il vuoto con la narrazione". Ed hanno a che fare con questo alcune finzioni collettive, come la nazione o il denaro, o alcune bugie, come i Re Magi, che aiutino l'essere umano a gestire la realtà.

Amorós sottolinea che la falsa notizia è un veicolo perfetto per queste credenze: la stragrande maggioranza dei terrapiattisti si è unita alla causa in questo modo. YouTube è un vettore di trasmissione importante. "L'algoritmo ci porta a cadere nella tana del coniglio: quando guardiamo un video, la piattaforma ci offre nuovi video sempre più radicali, per rimanere in contatto più a lungo", afferma Amorós. Piattaforme come Facebook, WhatsApp o Twitter hanno iniziato a combattere le informazioni false, in mezzo a una forte controversia sulla libertà di espressione e senza molte garanzie di successo.

Una favola fantastica
Le TdC possono essere un paradiso per le persone che sono sopraffatte dalla realtà, che sentono di non avere alcun controllo o influenza: i fili sono gestiti da altri. "È un mondo semplice, buono e cattivo, con spiegazioni semplici, sebbene contorte," spiega il giornalista Javier Cavanilles, membro della ARP-Society for the Advancement of Critical Thinking. Hanno il fascino di una storia fantastica o di un romanzo di fantascienza. Coloro che sono convinti si sentono anche speciali quando sono in possesso di una verità per la quale gli altri sono miopi. "Esiste una teoria ufficiale, ma, per ogni caso, possono esserci infiniti TdC", aggiunge Cavanilles, "la cosa curiosa è che coloro che li diffondono competono tra loro e talvolta si accusano a vicenda di cospirazione e disinformazione".

La TdC è quindi anche un mercato, un business. Una TdC è associata a qualsiasi evento. I libri vengono tolti, i giornali venduti, i documentari, le serie e i film vengono girati. "Tutto è pieno di una teoria o di un'altra, come una merce che inonda la nostra atmosfera", afferma lo scrittore e filosofo Alejandro M. Gallo, il cui prossimo libro su questo argomento sarà pubblicato da Reino de Cordelia. Tra gli errori logici che li fanno funzionare, come egli elenca, vi è il pregiudizio di conferma, consistente nel costruire una convinzione e successivamente cercare i dati che lo confermano, il pregiudizio di attribuzione ("come potrebbe nessuno come Lee Harvey Oswald uccidere Kennedy?”), l'inversione dell'onere della prova (chi sostiene qualcosa deve provarlo e non viceversa) o l'argomento ad hominen, la personalizzazione dell'attacco, qualcosa di così comune in politica, tra gli altri.
Quanto può durare una simile cospirazione senza essere scoperta? Il fisico David Grimes dell'Università di Oxford ha sviluppato un metodo matematico per rispondere a questa domanda. Le variabili sono il numero di cospiratori, il tempo trascorso e la probabilità intrinseca che un diagramma fallisca. Ha scoperto che, se fosse vero, TdC come frodi lunari, anti-vaccini o negazione del clima sarebbero già stati dimostrati. Qualcuno li avrebbe svelati. C'è sempre una gola profonda.

Pericoli della cospirazione
In alcuni casi, TdC può essere aneddotico e persino divertente, e finire per essere "cyber trash", come ci dice Gallo. In altri casi, molto pericoloso. Ad esempio, il vigoroso movimento degli anti-vaccini può generare gravi crisi sanitarie legate a malattie che erano già sotto controllo. Nel 2019, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha citato la "riluttanza alla vaccinazione" come uno dei grandi pericoli per la salute. I vaccini prevengono fino a tre milioni di morti all'anno, mentre il morbillo è aumentato del 30% a causa di questi comportamenti.
In altri casi, la TdC può inquinare il panorama politico e persino causare catastrofi come il massacro di Utoya (77 persone hanno perso la vita) o l'attacco di Timothy McVeigh in Oklahoma (168 morti). "Ogni dittatura costruisce la propria teoria della cospirazione, alla quale è attaccato un capro espiatorio", afferma Gallo. Hitler e gli ebrei, Franco e i giudeo-massonici-bolscevichi, Stalin e i trotskisti o nemici del popolo. Per prevenire la proliferazione di TdC Gallo suggerisce il principio anti-truffa dell'Interpol: "Sii vigile, sii scettico e stai al sicuro".

(articolo di Serfio C.Fanjul, pubblicato sul quotidiano El Pais del 19/07/2020)
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori