testata ADUC
AUTOMOBILISTI: TRA BENZINA E AUTOSTRADE UNA STANGATA
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
13 agosto 2004 0:00
 

Roma, 13 Agosto 2004. Che botta! Il povero automobilista che in questi giorni parte per le vacanze si accorge che qualcosa non va, anche nei prezzi di benzina e autostrade. Infatti cosi' e'. Abbiamo rilevato l'inflazione dal Dicembre 2001, prima della entrata in vigore dell'euro, a Luglio 2004. Secondo i dati ufficiali e' del 5,4%, pero' la benzina nello stesso periodo e' aumentata del 15,4% e i pedaggi autostradali del 12%: circa il triplo e il doppio dell'inflazione. Se ci aggiungiamo gli aumenti, sempre nello stesso periodo, degli stabilimenti balneari che raggiungono il 100%, possiamo ben dire che andare in vacanza e' piuttosto oneroso, in breve una bella stangata. Agli automobilisti non ci rimane che consigliare la moderazione nella velocita': mantenendola a 2/3 di quella massima consentita dalla propria auto si risparmia fino al 30% e comunque una riduzione del 10% della velocita' complessiva del traffico riduce la mortalita' da incidente automobilistico del 35%: meno soldi e piu' sicurezza.
Primo Mastrantoni, segretario Aduc
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori