testata ADUC
CONSOB TUTELI I RISPARMIATORI TRADITI: MANIFESTAZIONE LUNEDI' 7 GIUGNO MILANO PIAZZA AFFARI ORE 10
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
4 giugno 2004 0:00
 

Firenze, 4 giugno 2004. Il prossimo lunedi' 7 Giugno, a Milano, in Piazza Affari alle ore 10, in occasione della presentazione della relazione annuale della Consob, alla presenza delle massime autorita' dello Stato, l'Aduc ha organizzato una manifestazione per chiedere alla Consob una tutela non solo formale dei risparmiatori traditi (in primo luogo dai prodotti MyWay e 4You, ma piu' in generale dai vari episodi di risparmio tradito: Argentina, Cirio, Parmalat, ecc).

Alcuni giorni fa la Consob, su nostra sollecitazione, ci aveva inviato una lettera in cui comunicava, relativamente al caso MyWay-4You/Mps-Banca121, di aver formalizzato a questa banca alcune contestazioni di violazioni del Testo Unico della Finanza. Perche' la Commissione procedesse a questa informazione e' stata necessaria una tenace iniziativa: Alessandro Pedone, responsabile Aduc per la Tutela del Risparmio, aveva anche avviato un digiuno di dialogo per puntualizzare l'importanza e la necessita' di queste informazioni, poi concluso con l'arrivo della lettera del presidente Lamberto Cardia.
Ma la battaglia per la trasparenza e l'applicazione/rispetto delle leggi e norme, e' solo ai primi passi. Non solo nei nostri codici gli strumenti ci sono, ma e' anche previsto che in caso di contestazione, l'onere della prova contraria spetta a chi ha venduto il prodotto contestato. Quindi se i risparmiatori sono facilitati nel chiedere giustizia, un organismo intermedio come la Consob, vista la situazione dilagante di abuso della fiducia dei risparmiatori da parte degli intermediari, ha qualcosa di inceppato.

Quindi saremo davanti alla Borsa di Milano lunedi' mattina dalle 10, per far capire al presidente della Consob, Lamberto Cardia, che il ruolo che la legge italiana gli ha conferito non e' di semplice "notaio", ma che puo' e deve avere un ruolo piu' attivo nel tutelare i risparmiatori utilizzando i molti strumenti che gia' oggi la legge gli mette a disposizione.

Sul caso specifico dei piani finanziari MyWay e 4You ribadiremo la nostra richiesta gia' formulata al presidente Lamberto Cardia: possono definirsi progettati con "diligenza, correttezza e trasparenza, nell'interesse dei clienti e per l'integrita' del mercato?" (art.21 del T.U.F.).
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori