testata ADUC
ENEL-TERNA. PUBBLICITA' INUTILE A SPESE DEL CONTRIBUENTE E DELL'UTENTE
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
19 maggio 2004 0:00
 

Roma, 19 Maggio 2004. A piene pagine sui giornali la nuova, inutile, pubblicita' di Enel-Terna, ovviamente a spese del contribuente e dell'utente. A che serve comunicare che "Terna trasmette energia elettrica attraverso una rete di oltre 38.000 km."? A niente. Per di piu' una pubblicita' costosa e a carico del contribuente, visto che Terna e' una societa' dell'Enel (che e' in buona parte pubblica) e dell'utente che con la bolletta paga questo spreco insensato. Tra l'altro si prevedono rincari dell'elettricita' nel 2004 del 15-20% per le aziende e per i privati, anche se in misura minore. Da rilevare che in Italia l'energia elettrica e' mediamente piu' cara che nel resto d'Europa. A che serve dunque una pubblicita' miliardaria che non apporta nessun elemento informativo per l'utente? Per ingraziarsi qualcuno? Con questi soldi non si potrebbe migliorare il servizio? Non si potrebbe diminuire il prezzo della bolletta?
Primo Mastrantoni, segretario dell'Aduc
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori