testata ADUC
Governo. Vaccinazioni. Le convergenze parallele del ministro Speranza
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
15 giugno 2021 12:52
 
  Quelli un po' più "antichi", tra noi, ricorderanno la frase sulle "convergenze parallele" in politica. E', ovviamente, un paradosso, perché le rette non possono convergere. Salti logici, dunque.
Ci è venuta in mente questa similitudine leggendo le dichiarazione del Comitato tecnico scientifico (CTS), che esprime pareri sulle vaccinazioni, fatte proprie dal ministro della Salute, Roberto Speranza.
Dunque, il CTS, a proposito di vaccinazione eterologa (es.Astrazeneca più Pfeizer), scrive che "non APPARE essere SCONSIGLIABILE". In precedenza, il CTS, sulla eterologa, aveva scritto che "non sono stati pubblicati, allo stato, studi che includono un elevato numero di soggetti"; dal che deduciamo che si stanno avviando sperimentazioni di massa per la vaccinazione eterologa, senza che siano state effettuate prima verifiche consolidate.
Nel frattempo, l'Agenzia europea del farmaco (EMA), su Astrazeneca, ribadisce che "Il rapporto rischi/benefici è positivo e il vaccino rimane autorizzato per tutta la popolazione". L'EMA smentisce le affermazioni di un suo esperto (Marco Cavaleri), il quale si è dissociato dalla interpretazione fornita dai media.

La notizia di un fatto tragico, la morte della 18enne, ha colpito tutti noi, ma dalle Autorità sanitarie  ci aspettiamo comportamenti razionali, altrimenti, è in gioco la credibilità delle Autorità stesse.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori