testata ADUC
"MYWAY/4YOU". DOPO IL DANNO LA BEFFA? A SENTIRE IL GOVERNATORE DELLA BANCA D'ITALIA .....
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
27 gennaio 2004 0:00
 

Firenze, 27 Gennaio 2004. Audizione parlamentare del governatore di Bankitalia. Una generale difesa del sistema bancario, giudicato inossidabile, sempre innocente, operoso, ingenuo come nel caso Parmalat, separato dalle industrie, dove "nessun risparmiatore italiano ha mai perso un euro sui depositi affidati alle banche" ...euro persi perche' le banche fallissero, probabilmente no (le banche, grazie alla politica di Antonio Fazio, non falliscono mai, ma cambiano nome e vengono vendute, acquistate e quant'altro in una girandola che fa' si' che il marcio resti sempre dov'e'), ma euro sottratti a man bassa per costi sempre in lievitazione, consigli e prodotti finanziari che sono protagonisti di piu' di un'aula di tribunale ... sono storie ormai quotidiane.
Tutto a posto? E noi sempre brontoloni?
Ci soffermiamo sulla risposta del governatore ad una domanda del sen. Lanfranco Turci. "Per quanto riguarda il MyWay, la banca, attraverso una serie di operazioni -attenzione: nessuna delle quali aveva bisogno di autorizzazione- ha composto un pacchetto che non ci sembrava che fosse soltanto per investitori altamente esperti, e lo ha collocato -come dire- su una base molto larga e alla fine e' stata richiamata e mi pare che stia rimborsando, abbia garantito perfettamente tutti i portatori, rimborsandoli, indennizzandoli ... noi siamo informati in termini generali di questa azione".
Ricordiamo che lo stesso governatore Fazio, in una audizione dello scorso luglio sempre in Parlamento, aveva detto che i prodotti "4You-MyWay" avevano violato l'etica, e quindi la risposta che ha dato al sen. Turci, presenterebbe una conseguenza e una dimostrazione che il suo richiamo aveva dato un risultato.
Ma il governatore Fazio e' informato? Sa quanti sono i casi risolti dalla commissione Mps a vantaggio dei risparmiatori? A noi risultano meno dell'1% di quelli esaminati, e quand'anche la nostra percentuale fosse troppo ribassista, non e' azzardato dire che la banca "abbia garantito perfettamente TUTTI i portatori, rimborsandoli"? Sa il governatore Fazio che questi prodotti Banca121/Mps sono oggetto di cause civili e penali non tanto per difetti di collocazione (che e' l'unico motivo che il Mps considera per considerare una rinegoziazione), ma perche' c'e' piu' che un sospetto che siano concepiti solo per far guadagnare la banca, a dispetto delle norme del Testo Unico della Finanza e dei regolamenti Consob?
Ma anche se il governatore si trincera dietro "noi siamo informati in termini generali di questa azione", non puo' concedersi di non sapere nel momento in cui risponde a precise domande in una sede cosi' autorevole. Anche perche' stiamo parlando di un prodotto che lo stesso Mps dice di aver venduto a piu' di 100 mila risparmiatori e che -aggiungiamo noi- ne coinvolge altri 200 mila, che hanno acquistato prodotti ispirati alla stessa filosofia finanziaria del MyWay. Cioe' 300 mila risparmiatori incappati dai prodotti Mps-Banca121.
Per chi ha sottoscritto questi prodotti, oltre il danno, anche la beffa, di sentire declamare ed elogiare situazioni che non esistono se non in modo limitato e marginale?
Noi non crediamo di essere i detentori del verbo finanziario e dei diritti dei risparmiatori, ma a sentire tanta leggerezza ci scandalizziamo. E ci sentiamo confortati nell'aver promosso diverse azioni giudiziarie, perche' se dovessimo credere a quanto ascoltato oggi in Parlamento saremmo proprio degli ingenui.
Vincenzo Donvito, presidente Aduc
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori