testata ADUC
MYWAY-4YOU. I TAVOLI DI CONCILIAZIONE DEL MPS. ANCORA CONFERMA SUL LORO FALLIMENTO. IL PROBLEMA DELLA MANCANZA DI INFORMAZIONE
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
6 febbraio 2004 0:00
 

Firenze, 6 Febbraio 2004. Il Mps ha diffuso alcuni dati sui risultati dei tavoli di conciliazione che, in accordo con alcune associazioni di consumatori, sta portando avanti, e che dovrebbero esaurirsi per la fine di aprile.
Il Mps dice che su 6.599 pratiche presentate, al 31 gennaio ne sono state esaminate 3.369: nel 18,6% di casi e' stato proposto ai risparmiatori un rimborso tra l'80 e il 100% del versato; nel 49,3% una ristrutturazione dei piani finanziari o la possibilita' di abbandonarli o il rimborso fino all'80%; nel 32,1% il reclamo e' stato giudicato non accoglibile.
Lo scorso 3 febbraio, in una trasmissione radiofonica di "Radio Capital", il vicepresidente di una di queste associazioni che partecipano alla conciliazione, Antonio Tanza dell'Adusbef, ha fatto sapere che questi tavoli di conciliazione hanno risolto lo 0,5% dei casi.
I dati del Mps parlano di proposte, mentre Tanza parla di risoluzioni. Quindi sono entrambi dati attendibili e non si smentiscono tra loro. Cosi' come sono 6.599 le richieste di rimborso presentate su circa 100 mila risparmiatori che avrebbero acquistato questi prodotti. Numeri piccoli in tutti i sensi: le proposte di risoluzione (18,6%), le risoluzioni (0,5%), le richieste di rimborso (6.599). Dove sono tutti gli altri? Pur in considerazione che attraverso la nostra associazione sono state veicolate circa 7 mila richieste di rimborso non attraverso la commissione di conciliazione?
Noi abbiamo giudicato questa commissione inutile e dannosa per i risparmiatori, nonche' salvifica per Banca121/Mps che ha concepito un prodotto per far guadagnare solo se stessa in violazione del Testo Unico della Finanza e dello stesso codice civile e penale. Su questo gia' un paio di centinaia di cause le abbiamo avviate e stiamo marciando spediti per diverse altre.
Ma c'e' qualcosa che manca, a nostro avviso. E si chiama informazione. Non solo, ma anche grazie a cio' che il governatore di Bankitalia ha detto nei giorni scorsi in Parlamento, nella poca informazione che circola si sta avvalorando la tesi che il Mps sta rimborsando chi glielo domanda .... 0,5% di risultati? Bel risultato.
E tutti gli altri che hanno acquistato questi prodotti, cioe' i quasi 86 mila, sono tutti contenti e, come, presentato loro in fase di acquisto degli stessi, si stanno mettendo da parte un bel gruzzoletto per la pensione? Ci si consenta di dubitarne fortemente, e che ognuno ne tragga le sue dovute conseguenze con gli strumenti del suo operare civico ed economico. Noi andiamo avanti e intensifichiamo le iniziative giudiziarie.
Vincenzo Donvito, presidente Aduc
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori