testata ADUC
Pagamenti Tari. Conti correnti hackerati. Martedì 12 Novembre Aduc a Mi Manda Rai Tre dalle ore 10
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Redazione
11 novembre 2019 14:02
 
 TARI, l’imposta sui rifiuti destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, a carico dell'utilizzatore di immobili, è spesso oggetto di contestazioni da parte degli utenti stessi. I Comuni hanno abbastanza “manica larga” per stabilire gli importi, a cui si aggiungono anche alcuni balzelli locali. Il fatto che le contestazioni siano frequenti accade perché talvolta mancano chiarezza e uniformità degli importi richiesti, con l’aggiunta che non è raro che, quando l’utente insoddisfatto si rivolge alle autorità giudiziali per avere ragione, è più frequente che quest’ultima le venga riconosciuta che non all’amministrazione. Quindi… qualcosa non torna. Purtroppo al primo posto del “non torna” c’è sempre la trasparenza, la cui omissione talvolta è anche precisa volontà dell’amministrazione per non far capire le cose come stanno: al primo posto le difformità delle metrature di riferimento, le dispute sulle cosiddette dipendenze e il carico negli oneri da pagare anche di quelli che l’amministrazione, per altri diversi da noi, non riesce a recuperare (i cosiddetti crediti inesigibili).

Di questo si parla martedì 12 Novembre dalle ore 10 a Mi Manda Rai Tre. Con la conduzione di Salvo Sottile, in studio per Aduc ci sarà l’avv. Laura Cecchini.

Nella seconda parte della trasmissione si affronteranno anche alcuni casi di hackeraggio di conti correnti. Hackeraggio che non è detto debba sempre essere colpa dei risparmiatori disattenti e sul loro disinvolto uso di firme e password in Rete… alcuni istituti di credito sono stati vittima di hacker al pari dell’ultimo sprovveduto che naviga in Internet.
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori