testata ADUC
PREZZI: RIDURRE LE PORZIONI DEI CIBI NEI RISTORANTI? SI', SE VIENE RIDOTTO ANCHE IL PREZZO
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
9 settembre 2003 0:00
 

Roma, 9 settembre 2003. Ridurre le porzioni dei cibi nei ristoranti? Si', se viene ridotto anche il prezzo. La proposta del ministro per la Salute, Sirchia, e' un'eco delle proposte Usa che nasce dall'allarme salute per la diffusione dell'obesita' nel loro Paese. Anche in Italia si tende al grassottello e per evitare problemi si cercano soluzioni. Non sappiamo se gli italiani ingrassano perche' mangiano molto al ristorante o perche' mangiano troppo a casa propria. Noi propendiamo per la seconda ipotesi ma forse il ministro e' a conoscenza di dati dei quali non abbiamo cognizione. Sta di fatto pero' che i ristoranti, le trattorie e le pizzerie hanno raddoppiato prezzi negli ultimi otto anni (almeno quelli romani) mantenendo le stesse dosi. Se una persona vuole mangiare di meno puo' tranquillamente chiedere la mezza porzione, che ovviamente sara' pagata a prezzo intero. Se le porzioni diminuissero, come ha proposto il ministro, dovrebbero diminuire i prezzi ma questo non succedera'. Insomma per stare bene in salute dovremmo, ancora una volta, impinguire le tasche dei ristoratori e magari ringraziarli per averci salvato la vita.
I tempi son proprio cambiati!
Primo Mastrantoni, segretario Aduc
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori