testata ADUC
Trasloco utenze energetiche. Aduc a Mi Manda Rai Tre lunedì 23 settembre dalle ore 10
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Redazione
22 settembre 2019 19:20
 
 Un cosa semplice può diventare un problema? Accade spesso per il trasloco delle utente energetiche: luce, gas, acqua. Che ci vuole, dice il vecchio intestatario del contratto, chiami, dai i codici del caso e con un costo molto più basso che non quello per la stipula di un nuovo contratto, e senza eventuali problemi di chiusura e riattivazione del servizio, subentri e consumi. Metodo che talvolta non è così semplice, e quasi sempre per merito dei gestori del servizio che – letteralmente – cercano di prendere soldi da chi non c’entra nulla. Questo accade perché magari il vecchio intestatario ha un sospeso (o presunto tale) col gestore, e quest’ultimo, fregandosene dei minimi dettami del diritto contrattuale, pretende che il nuovo subentrante debba pagare per il vecchio. Ma così non è. Come non lo è anche nel caso più semplice, cioè quando un nuovo utente vuole un nuovo contratto e magari il vecchio utente aveva un sospeso o un contenzioso non risolto… il gestore puntualmente non attiva nulla se non paghi i sospesi del precedente utente.. anche se con te non c’entra nulla. E in entrambi i casi, quando i gestori non vengono a più legali ragioni, per attivare questi servizi occorre fare intervenire la specifica Autorità dell’Energia (ARERA).
Qui un nostro specifico articolo in materia

Di questo si parla nella trasmissione di Mi Manda Rai Tre in onda lunedì 23 settembre dalle ore 10. Condotta da Salvo Sottile, in studio per Aduc ci sarà l’avv. Laura Cecchini.
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori