testata ADUC
VIABILITA' URBANA: BARRIERE ARCHITETTONICHE PERICOLOSE
Scarica e stampa il PDF
Editoriale 
1 aprile 1999 0:00
 
In seguito ad un comunicato dell'Aduc che evidenziava la pericolosita' dei cordoli che vengono utilizzati per delimitare le corsie preferenziali, abbiamo ricevuto la seguente lettera

ECCO LA RISPOSTA/INTERVENTO
DELL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE COORDINAMENTO CAMPERISTI
Le Associazione per la Difesa degli Utenti e Consumatori sono proprio
terribili: mettono in dubbio la parola di un sindaco, di un sindaco di una
citta' importante come Firenze.
Toto' direbbe .... ma ci faccia il piacere ...

Se non ci fosse da piangere per i lutti e le sofferenze che creano i
micidiali cordoli nonche' per la spesa di acquisto ed installazione, nonche'
per il deturpamento estetico che investe la citta', sarebbe tutto da ridere.

L'Associazione Nazionale Coordinamento Camperisti e' intervenuta
reiteratamente per segnalare ai sindaci che fin dal 1992 il nuovo Codice
della Strada equiparava la segnaletica verticale alla segnaletica
orizzontale, invitando ad utilizzarle nel rispetto della bellezza delle
citta'. L'ACI ed altri organismi sono intervenuti di recente e le forze
politiche di Firenze intervennero in tempi non sospetti (non vicini alle
elezioni) in modo costruttivo MA ............ Il sindaco di Firenze -
Primicerio, rispondendo alla Interrogazione a risposta scritta n.226 del
15 aprile 1998 presentata da Forza Italia, ha dichiarato che i micidiali
cordoli gialli che infestano Firenze sono a norma di legge e continuamente
verificati.
Gli oltre 230.000 motociclisti di Firenze, in caso di incidente provocato da
cordoli installati o non percepibili per omessa manutenzione, potranno
chiedere copia della lettera prot. n.3579/100/GP/nm, datata 4 maggio 1998,
del Comune di Firenze/Direzione Mobilita', a firma del Direttore Ing. Franco
Tagliabue.
I motociclisti devono altresi' ricordare che, ciclicamente, il Sindaco
Primicerio pensa a loro, non per attivare un trasporto pubblico efficiente e
consentire di non utilizzare i motorini, ma per impegnare i vigili urbani a
controllare se il rivenditore ha consegnato il motorino senza i "fermi"
oppure per inventare un ennesimo bollino, stavolta a carico dei motorini.
La Nazione del 28 maggio 1998 "Palazzo Vecchio annuncia un'operazione
repressiva. Sequestro del mezzo per chi supera i 45 all'ora. Presto un
bollino per le due ruote" cerca un facile capo espiatorio per la loro
capacita' ad intervenire per organizzare il traffico cittadino. Primicerio
si ricorda dei motorini ma si scorda (La Nazione del 31 agosto 1997, Autobus
Ataf brutti e impossibili) che da anni i cittadini denunciano la micidiale
inefficienza del trasporto pubblico cittadino.
..........
ECCO UNA SINTESI DELL'INTERROGAZIONE SUI CORDOLI
Al sindaco
Oggetto: Organizzazione accoglienza per il Giubileo.
premesso che:
1) il Giubileo e' l'occasione per rafforzare l'immagine e l'organizzazione
turistica;
2) e' essenziale evitare che il traffico turistico si inserisca in modo
micidiale nel quotidiano traffico dei pendolari in arrivo/partenza dalla
citta';
3) in diverse citta' insistono cordoli in violazione di legge;
4) in diverse citta' vi e' stata una ecatombe di motociclisti su detti
ostacoli resi invisibili dallo smog e dal tempo che anneriscono il giallo;
5) in diverse citta' si e' rischiata la strage a causa di cordoli con scarsa
elasticita' e sormontabilita' e/o privi della prevista segnaletica di
preavviso;
6) la salvaguardia dell'incolumita' del cittadino e' un valore prioritario;
7) ove i cordoli sono stati installati per delimitare una corsia
preferenziale hanno costretto i taxi a un micidiale viaggiare con tempi e
fermate dei trasporti pubblici;
interroga il sindaco
per sapere se non intenda intervenire rispondendo in modo dettagliato ai
seguente quesiti:
A) Quali iniziative e quali impegni hanno assunto i competenti Uffici per
programmare un controllo per valutare se i cordoli installati nel territorio
comunale sono conformi ai dettami del Codice della Strada.
B) Quali iniziative e quali impegni hanno assunto i competenti Uffici per
programmare una corretta manutenzione, pulizia e mantenimento della piena
visibilita' dei cordoli e per impedire la sosta selvaggia in prossimita' dei
segnali indicatori dei cordoli.
C) Quali iniziative e quali impegni hanno assunto i competenti Uffici per
evitare che nelle corsie preferenziali vi siano delle fermate del trasporto
pubblico e quali accorgimenti hanno adottato affinche' i veicoli che
transitano in una corsia preferenziale delimitata da cordoli possano
sorpassare in sicurezza un veicolo che si ferma per necessita' e/o emergenza.

Pierluigi Ciolli http://www.coordinamentocamperisti.it
Pubblicato in:
 
 
EDITORIALI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori