testata ADUC
 USA - USA - Cannabis legale. California verso il commercio interstatale
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
21 settembre 2022 15:35
 
i coltivatori di cannabis di livello mondiale della California potrebbero vendere legalmente il loro raccolto a pazienti e appassionati in altri stati grazie a un nuovo disegno di legge firmato dal governatore Gavin Newsom il 18 settembre.
Senate Bill 1326 aggiunge un nuovo capitolo al codice degli affari e delle professioni che conferisce al governatore dello stato nuovi poteri per firmare accordi commerciali sull'erba con altri stati legali.
Le modifiche non avranno effetto a meno che la legge federale o le politiche non cambino. La marijuana rimane una droga illegale a livello federale considerata pericolosa e inutile dal punto di vista medico come l'eroina o l'LSD.
Anche altri stati si stanno muovendo per emanare progetti di legge simili, dando ai loro governatori il potere di firmare accordi commerciali interstatali sull'erba. L'Oregon ne ha approvato uno nel 2019.
Il governatore Newsom ha firmato altri nove disegni di legge incentrati sulla cannabis in sincronia con la SB 1326.
...
Perché abbiamo bisogno del commercio di cannabis interstatale?
Perché i consumatori traggono vantaggio dalla concorrenza sui prezzi e sulla scelta in un mercato libero in cui gli stati possono specializzarsi nel produrre. Gli americani consumano dalle 10.000 alle 13.000 tonnellate di marijuana ogni anno e pensiamo che solo il 27% circa sia fornito legalmente. I 14 stati con vendite ricreative non possono trasferire merci oltre confine per soddisfare la domanda fuori dallo stato.
In California, le vendite di cannabis sono aumentate a causa dei divieti dei negozi locali, creando un collo di bottiglia nella vendita al dettaglio. Ad esempio, Los Angeles ha meno di un decimo dei dispensari pro capite dello stato della marijuana medica, l'Oklahoma.
Gli agricoltori della California ora potranno vendere e spedire la loro erba di prima qualità negli stati in cui sono aperti più negozi. Così i rappresentanti della contea rurale dello stato della California: "Senza una notevole espansione del mercato per stabilizzare l'industria legale e incentivare la partecipazione al mercato regolamentato, la California rischia il crollo di porzioni dell'industria legale, in particolare per le aree rurali regioni produttrici, che potrebbero portare a una notevole espansione del mercato illecito e terribili impatti economici sulle economie locali”.
"SB 1326 fornisce una valvola di sfogo per l'eccesso di offerta di cannabis, un'opportunità per far crescere il marchio e la quota di mercato della California, supportare la creazione di posti di lavoro e offre allo stato un vantaggio competitivo con lo sviluppo della politica federale". afferma l'autore del disegno di legge.

Quanto è lontano il commercio interstatale su vasta scala della cannabis?
Non è chiaro quanto tempo impiegheranno altri stati a seguire l'esempio della California. Potrebbero volerci anni o più di un decennio se i tempi di quanto accaduto in passato fossero rispettati.
Più del 90% degli americani sostiene la marijuana medica e il Congresso non ha ancora legalizzato l'erba medica. Anche con sondaggi sulla legalizzazione dell'uso per adulti intorno al 60%. Il presidente Biden intende depenalizzare la cannabis. Ci sono diversi progetti di legge al Congresso, ma nessuno è arrivato alla Casa Bianca per la firma. Anche con un'azione federale, gli stati probabilmente si muoverebbero per proteggere i loro agricoltori autorizzati dalla qualità superiore e dai prezzi più bassi dell'erba legale del più grande produttore mondiale, la California. Ad esempio, i coltivatori della Florida, dell'Illinois e del Massachusetts potrebbero cercare protezione statale da coltivatori californiani più economici e migliori. Storicamente, la California ha guidato il mercato in termini di qualità, prezzo e innovazione di questi prodotti. Lo sviluppo della California è durato mesi, se non anni, prima degli stati della costa orientale. Paradigma che promette di continuare man mano che la cannabis diventa più legale.
"SB 1326 è un passo essenziale per garantire che la California possa sfruttare appieno e rimanere un leader nel prossimo mercato nazionale della cannabis. Inoltre, SB 1326 consentirebbe alla California di utilizzare i propri standard di lavoro, ambiente e qualità dei prodotti da adottare in altri stati", afferma l'autore del disegno di legge. Alcuni esperti affermano che presto potrebbero verificarsi più scambi interstatali. Gli osservatori sperano che la magistratura federale utilizzi quanto previsto in Costituzione - la clausola sul commercio dormiente - per consentire il commercio interstatale tramite una sentenza. ....

(da Leafly del 18/09/2022)

 
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS