testata ADUC
 GERMANIA - GERMANIA - Cannabis terapeutica. Le assicurazioni sanitarie coprono per 75 milioni all'anno
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
18 settembre 2020 10:56
 
Il principale fornitore di assicurazioni sanitarie della Germania ha coperto finora le vendite di cannabis medica per un valore di 75 milioni di euro quest'anno, in linea con un trend di forte crescita annuale.
L'Associazione nazionale tedesca dei fondi di assicurazione sanitaria legale (GKV), che copre l'assicurazione sanitaria pubblica per il 90% della popolazione del paese, ha recentemente pubblicato i dati sulle vendite di cannabis medica per il secondo trimestre di quest'anno. Come la maggior parte dei paesi, c'è stato un enorme aumento delle vendite di cannabis quando sono iniziati i blocchi per il COVID-19 a marzo, ma da allora le vendite sono tornate ai livelli pre-COVID.

Dal 2017, i medici tedeschi sono stati autorizzati a prescrivere cannabis medica per cancro, depressione, sclerosi multipla e molte altre gravi condizioni. Ma a differenza della maggior parte degli altri paesi, molti pazienti possono far coprire il costo di questi farmaci dalla loro assicurazione sanitaria. Man mano che l'industria è cresciuta e più pazienti sono diventati consapevoli dei poteri medicinali della cannabis, le vendite sono aumentate di anno in anno.

La Germania è ora il secondo importatore mondiale di cannabis medica, dopo Israele. La maggior parte di queste piante provengono dai Paesi Bassi, ma da poco si sono aggiunte anche le importazioni un coltivatore spagnolo. La Germania ha anche cercato di avviare la propria industria di coltivazione della cannabis domestica, ma i primi tre produttori nazionali autorizzati del paese non si aspettano di fare i primi raccolti fino al prossimo anno.

Negli Stati Uniti e in Canada, il fiore fumabile rimane la forma più popolare di cannabis, ma in Germania le vendite di fiori rappresentano solo il 49,8% di tutte le vendite coperte dall’assicurazione, secondo GKV. Anche se le vendite complessive di marijuana medica sono aumentate, le vendite di fiori sono in calo a favore di estratti e capsule a spettro completo. Una società di indagini sul mercato della cannabis, Prohibition Partners, ipotizza che questo cambiamento potrebbe essere dovuto al fatto che oli e capsule rendono più facile misurare una dose precisa di cannabis.

Anche i cannabinoidi sintetici e le preparazioni magistrali stanno guadagnando popolarità. Il Sativex, una miscela di THC e CBD di derivazione sintetica utilizzata per trattare la sclerosi multipla, ha rappresentato il 30% di tutte le vendite di questo tipo nel primo trimestre del 2020. Il paese sta anche lavorando per importare una fornitura maggiore di dronabinol, una forma sintetica di THC usata per trattare la perdita di appetito e la nausea nei pazienti affetti da cancro e AIDS. E i preparati magistrali, o estratti preparati da fiori di cannabis essiccati, hanno rappresentato il 14% delle vendite assicurate del primo trimestre.
I dati GKV non tengono conto dei tedeschi che pagano di tasca propria la propria cannabis medica, quindi le vendite effettive totali di cannabis medica nel paese sono probabilmente molto più alte.

(articolo di Chris Moore su Merry Jane del 16/09/2020)
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori