testata ADUC
 COLOMBIA - COLOMBIA - Cannabis terapeutica. Autorizzata l’esportazione dei fiori
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
24 luglio 2021 19:46
 
 La Colombia ha autorizzato l'esportazione del fiore essiccato di cannabis per scopi medicinali, così come il regolamento per altri usi industriali, dando così slancio allo sviluppo di un'industria legale della marijuana nel paese, i cui progressi sono stati fino ad oggi lenti.
Il presidente, Iván Duque, ha firmato il decreto di Accesso Sicuro e Informato all'Uso della Cannabis, un regolamento su cui gli investitori insistevano da anni per rilanciare l'attività.
La Colombia è un pioniere nella regolamentazione del possesso, produzione, distribuzione, commercializzazione ed esportazione di semi, piante e sostanze derivate dalla marijuana, come oli, pillole, creme ed estratti per scopi medicinali.
Ma gli investitori descrivono il processo di approvazione delle esportazioni come tortuoso, a causa di normative complesse e lo stigma di essere uno dei maggiori fornitori mondiali di droghe illecite, che ha rallentato l'industria nel paese.
"Questo significa per la Colombia entrare nel gioco del grande mercato internazionale", ha detto Duque dopo la firma del decreto. "Significa che avremo un potenziale di esportazione, ad esempio in Germania, Asia, Oceania".
Il decreto prevede anche l'ampliamento della diffusione dei farmaci derivati ??e la riduzione delle procedure burocratiche.
"Non siamo più solo nell'uso farmaceutico, stiamo aprendo lo spazio per fare molto di più nei cosmetici, nello sviluppo di componenti per alimenti e bevande e derivati ??in altri usi industriali come abbigliamento e tessuti", ha aggiunto Duque.
Il presidente ha stimato il potenziale dell'America Latina nelle esportazioni di prodotti a base di cannabis a circa 6.000 milioni di dollari.
"La revoca del divieto di esportazione di fiori secchi avvia un processo normativo che speriamo venga svolto nei minimi dettagli, nel rispetto di tutti gli standard internazionali", ha detto a Reuters Juan Diego Álvarez, vicepresidente degli affari regolatori della società Khiron.
"E' molto importante per il Paese riuscire a chiudere il cerchio normativo (...), farlo bene sarà fondamentale perché è quello che ci permetterà di accedere ai mercati di destinazione", ha aggiunto.
L'Associazione colombiana delle industrie di cannabis, Asocolcanna, ha affermato che il paese sudamericano ha ampi vantaggi comparativi e competitivi per la fornitura di fiori secchi, sia per uso medico che come input per la produzione farmaceutica, grazie l'abbondante luce solare e il clima equatoriale.
Secondo Asocolcanna, nei paesi con mercati regolamentati più maturi per la cannabis medicinale, come Stati Uniti, Canada, Germania, Svizzera, Olanda, Portogallo, Israele, Regno Unito e Australia, tra gli altri, il fiore essiccato è il prodotto più sviluppato, con più del 50% delle vendite totali del mercato.
(Reuters)

 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori