testata ADUC
 U.E. - U.E. - Droghe illegali in crescita nelle acque reflue. Oedt
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
14 marzo 2019 11:32
 
Gli ultimi risultati del più grande progetto europeo scientifico emergente di analisi delle acque reflue sono stati presentati oggi dal gruppo europeo SCORE, in collaborazione con l'agenzia europea delle droghe (OEDT). Il progetto ha analizzato le acque reflue in 73 città europee in 20 Paesi europei nel marzo 2018 per monitorare i comportamenti di consumo di droghe dei loro abitanti. Lo studio indica un aumento del rilevamento di anfetamina, cocaina e MDMA in campioni di acque reflue, rispetto alle cifre del 2017.

Da Lisbona ad Atene e da Copenaghen a Madrid, lo studio ha analizzato i campioni giornalieri di acque reflue nei bacini di raccolta degli impianti di trattamento delle acque reflue per un periodo di una settimana. Le acque reflue provenienti da circa 46 milioni di persone sono state analizzate per tracciare quattro droghe illecite: anfetamina, cocaina, MDMA (ecstasy) e metanfetamina.

L'epidemiologia basata sulle acque reflue è una disciplina scientifica in rapido sviluppo per monitorare le tendenze in tempo reale, a livello di popolazione, sull'uso di droghe illecite. Campionando una fonte precisa di acque reflue, come una rete fognaria che influisce su un impianto di trattamento delle acque reflue, gli scienziati possono stimare la quantità di droghe usate in una comunità misurando i livelli di quelle illecite e dei loro metaboliti escreti nelle urine.

Il gruppo SCORE conduce campagne annuali di monitoraggio delle acque reflue dal 2011.
In totale, 33 città hanno partecipato a cinque o più delle otto campagne finora organizzate, il che consente un'analisi del trend del consumo di droga basata sul test delle acque reflue.

I risultati del 2018 sono stati pubblicati oggi in "Analisi delle acque reflue e droghe - uno studio europeo su più città", un'edizione aggiornata della serie dell'OEDT Perspectives on Drugs (POD). Il POD include un'innovativa mappa interattiva e uno strumento basato su grafici che consente di esaminare i modelli geografici e temporali e di analizzare i risultati per città e per droga. Le nuove risorse disponibili quest'anno includono "Domande frequenti" (FAQ) sull'epidemiologia delle acque reflue e una grafica dei movimenti rivolta a coloro che sono interessati a istituire attività di monitoraggio delle acque reflue.
Risultati del 2018: cosa c'è di nuovo?

I risultati del 2018 offrono una preziosa panoramica dei modelli di consumo di droga nelle città coinvolte, rivelando variazioni geografiche e temporali marcate:
    Cocaina: nelle città con dati sulle acque reflue per il 2017 e il 2018, gli ultimi dati rivelano aumenti di tracce di cocaina, confermando la tendenza al rialzo registrata nel 2017. I residui di cocaina nelle acque reflue erano più alti nelle città dell'Europa occidentale e meridionale, in particolare nelle città del Belgio, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito. L'analisi indica livelli molto bassi di consumo di cocaina nella maggior parte delle città dell'Europa orientale, ma i dati più recenti mostrano segni di crrescita.
    Anfetamina: i dati più recenti mostrano che la maggior parte delle città ha segnalato un aumento dei residui di anfetamina, mentre i dati delle precedenti sette campagne di monitoraggio non hanno mostrato cambiamenti significativi nei modelli osservati. I carichi di anfetamina rilevati nelle acque reflue variavano considerevolmente tra i luoghi analizzati, con i livelli più alti riportati nelle città del nord e dell'est dell'Europa. L'anfetamina è stata trovata a livelli molto più bassi nelle città del sud dell'Europa.
    MDMA: i dati del 2018 evidenziano un aumento delle tracce di MDMA nella maggior parte delle città, rispetto a una tendenza stabilizzante nel 2017. (Nel periodo 2011-2016 sono stati osservati forti aumenti di MDMA).
    Metanfetamina: tradizionalmente concentrata in Cecoslovacchia e Slovacchia, la metanfetamina ora sembra essere presente a Cipro, nell'est della Germania, in Spagna e nel nord Europa (ad esempio Finlandia e Norvegia).
    Modelli settimanali: quando sono stati esaminati i modelli settimanali di consumo di droga, i livelli di cocaina e MDMA (ecstasy) sono aumentati bruscamente nei fine settimana nella maggior parte delle città. Da notare nel 2018, un modello simile per l'anfetamina (che suggerisce un uso ricreativo), mentre, in precedenza, le tracce sembravano essere distribuite più uniformemente durante la settimana. I carichi di metamfetamina sono stati distribuiti uniformemente durante la settimana.

In questo progetto, SCORE utilizza un protocollo standard e un modello diffuso di controllo della qualità in tutte le località, rendendo possibile confrontare direttamente i carichi di droghe illegali in Europa per un periodo di una settimana per otto anni consecutivi.

L'OEDT adotta un approccio a più indicatori per il monitoraggio della droga in base al principio che nessuna misura singola può fornire un quadro completo della situazione. Considera l'analisi delle acque reflue un prezioso strumento aggiuntivo nel suo kit di strumenti epidemiologici e in grado di fornire informazioni tempestive su un ampio spettro di sostanze.

(comunicato Oedt)
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori