testata ADUC
 FRANCIA - FRANCIA - Eutanasia. Caso Lambert: le cure continuano...
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
30 settembre 2015 11:29
 
 Ieri, la decisione del tribunale amministrativo di Châlons-en-Champagne ha valutato che i medici del CHU di Reims erano in diritto, in virtu' della loro indipendenza professionale, di mantenere in vita Vincent Lambert, in coma dal 2008 dopo un incidente automobilistico, malgrado le precedenti decisioni di un medico. E Stéphanie Lambing ha chiesto ai giudici, che renderanno pubblica la loro decisione il prossimo 9 ottobre, di rigettare la richiesta di Francois Lambert, nipote del paziente.
Secondo il magistrato, Daniele Simon, medico in servizio al CHU di Reims e che e' succeduta al dr Kariger, ha agito «in funzione della propria responsabilita' professionale e morale», anche se di fatto ha capovolto la decisione presa dal suo predecessore. La decisione medica di interrompere il mantenimento in vita del paziente, sotto le cure di quest'ultimo, era stata validata dalla Corte Europea dei diritti dell'Uomo (CEDU), confermando quanto gia' detto dal Consiglio di Stato sul fatto che la continuazione delle cure a Lambert costituiva una irragionevole ostinazione. Secondo i giudici di oggi, e' il medico che deve decidere.
La dott.sa Simon aveva aperto, a luglio, «una nuova procedura in vista di una decisione di blocco delle cure». Ma, a differenza di quanto ci si aspettava, aveva alla fine rifiutato di decidere sulla fine della vita grazie alle pressioni esterne che minavano la serenita' e la sicurezza del paziente cosi' come dell'équipe medica, essenzialmente con le minacce di trasferimento. «La nuova procedura collegiale, come la sua sospensione in virtu' del contesto, sono decisioni preparatorie che non fanno danno a Vincent Lambert», dice la decisione del tribunale.
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori