testata ADUC
 USA - USA - Johnson & Johnson condannata a 8 miliardi di Usd per i danni di un suo farmaco
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
9 ottobre 2019 10:04
 
La giuria di un tribunale in Pennsylvania ha oggi condannato la multinazionale Johnson & Johnson a pagare $ 8 miliardi di danni per non aver notato che uno dei suoi farmaci usati in psichiatria gonfia il petto degli uomini, anche se il gigante farmaceutico ha respinto la sentenza e ha annunciato un appello.
Johnson & Johnson e la sua sussidiaria Janssen Pharmaceuticals sono stati chiamati in giudizio alla corte di Filadelfia da Nicholas Murray, un paziente che sosteneva che Risperdal, un farmaco da prescrizione per curare la schizofrenia e il disturbo bipolare, gli aveva fatto crescere il torace.
Johnson & Johnson ha reagito con una dichiarazione in cui ha ritenuto che l'importo fosse "estremamente sproporzionato" rispetto al risarcimento iniziale fissato a 680.000 USD.
"La società è fiduciosa che questa decisione cambierà", ha detto, facendo notare che "richiederà immediatamente che questo verdetto eccessivo e ingiustificato venga rivisto".
Il colosso farmaceutico ha affermato che il tribunale ha violato i diritti della difesa, incluso il fatto di impedire a Johnson & Johnson di presentare "elementi chiave" nell'etichettatura di Risperdal.
J&J sta affrontando una serie di cause nei tribunali statali per non aver adeguatamente messo in guardia su questi effetti del Risperdal, in particolare in Pennsylvania, California e Missouri.
Risperdal, approvato per il trattamento degli adulti dalla Federal Food and Drug Administration (FDAA) nel 1993, ha generato un fatturato di circa 737 milioni di dollari nel 2018.
(AFP)
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori