testata ADUC
 BENIN - BENIN - Leader opposizione condannato per narcotraffico
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
20 ottobre 2018 11:28
 
In Benin l'oppositore politico e candidato alle presidenziali Sebastien Ajavon, e altri tre imputati sono stati condannati a 20 anni di carcere e a pagare una multa salata, per traffico di droga. Il verdetto e' stato pronunciato in assenza degli imputati, nella capitale Porto-Novo dal Tribunale per i crimini economici e il terrorismo. Secondo quanto riportato da 'Radio France Internationale' gli imputati sono stati condannati per "traffico internazionale di cocaina". La decisione del giudice fa seguito alle indagini avviate nell'ottobre 2016, dopo il ritrovamento di 18 chilogrammi di cocaina in un container destinato ad una delle societa' di cui Ajavon e' proprietario. Il candidato e imprenditore era gia' stato precedentemente arrestato, processato, e poi assolto per mancanza di prove nell'ambito della stessa inchiesta. Ma il Tribunale per i crimini economici e il terrorismo, istituita ad agosto, ha riaperto il caso. Ajavon pero' continua a proclamare la sua innocenza, e ha accusato le autorita' di aver organizzato un "processo farsa" per eliminare uno dei leader dell'opposizione politica. Ai microfoni di 'Rfi' ha infatti dichiarato che il container incriminato sarebbe stato manomesso prima dell'apertura delle indagini, e all'insaputa della sua societa'. "Comon Sa, di cui ero a capo, non era responsabile di quel container" ha aggiunto Ajavon, denunciando che i suoi legali non hanno mai avuto accesso "alle prove sequestrate o alle analisi eseguite" dagli inquirenti. "Abbiamo le prove- ha detto- sappiamo che gli ufficiali giudiziari hanno applicato i sigilli, ma i numeri di serie non corrispondono affatto a quelli che sono stati apposti dopo aver ispezionato il container". 
(agenzia Dire)
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori