testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Un libro di un prete di frontiera. Perché cambiare
Scarica e stampa il PDF
Notizia di Redazione
31 luglio 2021 10:26
 
Da anziano della comunità a sacerdote. La clericalizzazione dell'istituzione scolastica.

Presentazione di Gianluigi Mazzufferi.

Basterebbero le prime righe della prefazione del libro di Don Vittorio Mencucci, prete della diocesi di Senigallia e, nei fatti, da sempre “teologo di frontiera”, per comprendere come questo piccolo libro presenta una serie di questioni davvero centrali.

"Se l'acqua è inquinata, bisogna risalire alla sorgente e verificare i vari passaggi, è inutile disperdersi tra le giuncaglie della valle".
Queste sono le parole che invitano i cattolici a cambiare il linguaggio e ad attuare quella "riforma" che deve essere radicata e profonda per essere credibile. Per dare risposte vere a quei credenti che altrimenti abbandonano la pratica religiosa

Il punto fondamentale è la riflessione circa il processo di clericalizzazione dell'istituzione ecclesiastica e soprattutto quello della sacralizzazione del prete che da “anziano della comunità” presto diviene "sacerdote", quindi esclusivo rappresentante del divino.

Forte di una articolata ricostruzione storica della vita e dei costumi delle prime comunità cristiane ci ricorda come il passaggio cruciale sia avvenuto nel terzo secolo dopo Cristo quando “sacro, sacerdote e sacrificio”, formano un nucleo unitario che unificano nella stessa persona la comunità dei fedeli. Così si giunge all'obbedienza, al silenzio ed alla deresponsabilizzazione.

Quindi, Don Vittorio Mencucci richiama l'esigenza di tornare al senso profondo del messaggio di Gesù che appunto è stato il grande liberatore dall'oppressione religiosa. Nessuno, infatti, chiede che si torni indietro nella storia, ma che si prenda coscienza delle attuali strutture per liberarle dalla “mummificazione sacrale” e restituire “la libertà di esprimersi secondo il linguaggio del proprio tempo e lo stile di vita”.
Per Mencucci la modernità non è un ostacolo per la Chiesa, ma semmai una risorsa in quanto nella conquista della democrazia e nella affermazione dei diritti umani si trovano proprio le linee del Vangelo.
Mentre, purtroppo, storicamente abbiamo visto molte volte la Chiesa schierata dalla parte opposta; quindi l'operazione di ripristino dell'originale appare non un tentativo rivoluzionario, ma la condizione essenziale per confrontarti con gli avversari, sempre sulla traccia del Vangelo.


Vittorio Mencucci: Perché cambiare. Ripensare l’uguaglianza originaria dei battezzati nella comunità. Il Pozzo di Giacobbe, 2021, pp. 152, 13€.

il collegamento con la prima pagina del libro
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori