testata ADUC
 MONDO - MONDO - La lingua si riscalda insieme al clima
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
29 novembre 2019 11:47
 
La lingua si riscalda insieme al clima. “Il Guardian ha aggiornato la sua guida stilistica per introdurre termini che descrivono più accuratamente le crisi ambientali che il mondo si trova ad affrontare. Invece di ‘cambiamento climatico’, i termini preferiti sono ‘emergenza climatica, crisi o crollo’ e il ‘surriscaldamento (heating) globale’ è preferito al ‘riscaldamento (warming) globale’”. Cosi scrive la editor ambientale del quotidiano britannico Damian Carrington. D’altra parte, come rileva l’Oxford Dictionary, “Climate Emergency” è la parola dell’anno 2019. Calcolata contando le ricorrenze dell’espressione in un anno fra le 2,1 miliardi di parole che costituiscono l’Oxford English Corpus, vale a dire l’insieme di parole dell’inglese del XXI secolo. “Climate Emergency” è quella che ha avuto il maggior aumento relativo, da 0 (settembre 2018) a 6.500 (settembre 2019). Nella short list delle espressioni più usate anche “Climate Action” (da 3.600 a 12.000), “Climate Crisis” (da circa 300 a 10.000), “Net Zero”, emissioni nette zero (da 500 a 5.500).
“Climate Emergency è stata prontamente adottata dalla presidente europea Ursula von der Leyen. La risoluzione è passata con 429 voti contro 225, nonostante l’astensione dei Verdi e la proposta dei popolari europei di rimpiazzare “Emergency”con “Urgency”. 
(Scienza in Rete)
 
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori