testata ADUC
 U.E. - U.E. - Passeggeri aerei. Più di 1 miliardo nel 2017
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
6 dicembre 2018 12:02
 
Nel 2017, nell'Unione europea, hanno viaggiato in aeree 1.043 miliardi di persone, con un aumento del 7 per cento rispetto al 2016 e del 39 per cento rispetto al 2009. In questi anni, il trasporto aereo e' costantemente aumentato nell'Ue. In Italia, mentre l'aeroporto di Fiumicino mostra un calo di passeggeri del 2 per cento, Malpensa ha un aumento del 14 per cento. Lo ha reso noto l'Eurostat, l'Ufficio di statistica dell'Ue. Nel 2017, i trasporti intra-Ue hanno rappresentato quasi la meta' (47 per cento) del totale del trasporto aereo di passeggeri nell'Ue e il trasporto extra-Ue e' stato oltre un terzo (36 per cento). Meno di un passeggero su 5, pari al 17 per cento, ha usato l'aereo per spostamenti nazionali.
Nel 2017, il maggior numero di passeggeri aerei e' stato registrato nel Regno Unito (265 milioni di passeggeri), seguito da Germania (212 milioni), Spagna (210 milioni), Francia (154 milioni) e Italia (144 milioni). Il numero di passeggeri aerei trasportati nel 2017 e' cresciuto in tutti gli Stati membri dell'Ue rispetto al 2016 e gli aumenti piu' elevati sono stati registrati in Slovenia (+20 per cento), Lussemburgo, Estonia, Bulgaria e Repubblica Ceca (tutti +19 per cento), Romania, Croazia e Malta (tutto +18 per cento), davanti a Polonia e Portogallo (entrambi +17 per cento). Tra i primi cinque paesi membri in termini di passeggeri aerei trasportati nel 2017, i maggiori aumenti sono stati registrati in Spagna (+8 per cento) e nel Regno Unito (+6 per cento).
Complessivamente nell'Ue, il numero di passeggeri aerei e' aumentato di 70,5 milioni (+7 per cento) tra il 2016 e il 2017, trainato dall'aumento dei trasporti extra Ue (+9 per cento) e intra-Ue (+7 per cento). Londra-Heathrow e' rimasta l'aeroporto piu' trafficato dell'Ue nel 2017, con 78 milioni di passeggeri gestiti, in leggero aumento (+3 per cento) rispetto al 2016. Seguono Parigi-Charles de Gaulle (69 milioni, +5 per cento), Amsterdam-Schiphol (68 milioni, +8 per cento), Francoforte sul Meno (64 milioni, +6 per cento) e Madrid-Barajas (52 milioni, +6 per cento). Questi i primi 5 aeroporti. Scorrendo ancora la classifica si vedono Barcellona-El Prat (47 milioni, +7 per cento), Londra-Gatwick (46 milioni, +6 per cento), Monaco (45 milioni, +6 per cento) e Roma-Fiumicino che, con 41 milioni, ha mostrato un calo del 2 per cento.
Ciascuno dei primi 30 aeroporti dell'Ue ha registrato un aumento del numero di passeggeri nel 2017, tranne Berlino-Tegel (-4 per cento) e Roma-Fiumicino (-2 per cento). I maggiori aumenti tra i primi 30 aeroporti dell'Ue sono stati registrati a Varsavia-Chopina (+23 per cento), davanti a Lisbona e Praga-Ruzyne (entrambi +19 per cento), Milano-Malpensa e Bruxelles-Zaventem (entrambi +14 per cento), Malaga-Costa del Sol (+12 per cento), Alicante e Helsinki-Vantaa (entrambi +11 per cento). Nel 2017, Londra-Heathrow, con 46 milioni di passeggeri, ha gestito il maggior numero di passeggeri sui trasporti extra Ue e Amsterdam-Schiphol, con 41 milioni di passeggeri, il massimo sui trasporti intra-Ue. Madrid-Bajaras (15 milioni) e' in testa per numero di passeggeri di voli nazionali.
(agenzia Nova)
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori