testata ADUC
 SPAGNA - SPAGNA - Violenze dei preti sui minori? Il cardinale: non cosi' gravi come l'aborto
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
28 maggio 2009 0:00
 
Il cardinale spagnolo Antonio Canizares, prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, ha chiesto perdono per gli abusi su minori commessi in scuole cattoliche irlandesi fra gli anni '50 e '80. Tuttavia, il cardinale ha aggiunto che 'non e' comparabile cio' che e' accaduto in alcune scuole con i milioni di vite distrutte dall'aborto'.
In dichiarazioni alla televisione pubblica regionale della Catalogna Tv3, citate dall'agenzia Efe, Canizares ha sottolineato che quelle denunciate in Irlanda sono condotte 'totalmente condannabili' per le quali 'dobbiamo chiedere perdono'.
L'aborto, ha osservato pero' l'alto prelato, 'ha distrutto legalmente oltre 40 milioni di vite umane, quando la legislazione dovrebbe dare sostegno ai diritti e alla giustizia'. A tale riguardo, il prefetto per il Culto Divino ha sottolineato che la riforma della legge dell'aborto promossa dal governo Zapatero 'debilita le fondamenta della nostra societa'', perche' 'il primo diritto e' il diritto alla vita'.
La riforma, che e' stata approvata in prima lettura dal governo e che dovra' passare ora all'esame delle Camere, prevede la liberalizzazione dell'aborto nelle prime 14 settimane di gestazione, e lo consente fino alle 22 settimane in caso di rischio per la vita o per la salute psico-fisica della madre o di gravi anomalie del feto. Prevede, inoltre, la liberta' di abortire per le sedicenni, nei termini di legge, senza il consenso dei genitori.
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori