testata ADUC
 MESSICO - MESSICO - World drug day in Messico
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
28 giugno 2020 18:40
 
Nell’ambito della commemorazione della Giornata internazionale per la lotta contro l'abuso di droghe e il traffico illecito di stupefacenti, Gady Zabicky Sirot, capo della Commissione nazionale contro le dipendenze (Conadic), ha presentato il World Drug Report 2020, preparato da l'Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC), che mostra le tendenze nella produzione, nel traffico e nel consumo di droghe.
In una cerimonia virtuale, ha sottolineato che è necessario distinguere tra persone coinvolte nel mondo della droga a causa di atti criminali, da coloro che sono consumatori e sono caduti in dipendenza e malattia. A quest'ultimo, ha affermato, è necessario fornire supporto con un approccio di sanità pubblica.
Il documento evidenzia l'aumento e la complessità del mercato dei consumatori, nonché l'adattamento delle organizzazioni criminali a nuove forme di tratta e distribuzione.
Zabicky Sirot ha sottolineato che il rapporto è un importante strumento internazionale sulle indicazioni che devono essere seguite per affrontare questo problema globale, e ha sottolineato l'interesse del governo messicano a promuovere programmi che riducano significativamente il consumo di qualsiasi tipo di sostanze psicoattive da parte dei minori.
Tra le sfide che devono essere affrontate, ha citato l'impulso per la ricerca condotta dal settore scientifico messicano, il triangolo tra criminalità, violenza e uso di droghe e l'aumento dell'uso di precursori di fentanil e metanfetamina che causano gravi danni alla salute della popolazione, quindi dobbiamo essere molto creativi e coraggiosi per affrontarlo in tutte le sue sfaccettature.
Il rappresentante dell'UNODC, Kristian Hölge, ha sottolineato che c'è un aumento nell'uso di sostanze illecite, osservando che l'unico modo per contenere l'aumento del consumo è con politiche di prevenzione e trattamento basate sull'evidenza, come indicato nelle strategie nazionali per la sicurezza pubblica e la prevenzione delle dipendenze.
Su scala globale, ha espresso la sua preoccupazione per un aumento dell'uso di droghe come meccanismo di difesa contro le pressioni dovute alla perdita di reddito e al consumo di sostanze più economiche e ad alto rischio.

CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori