portale aduc testata sostienici
pay-off
prima paginaprima pagina l'associazione canali di' la tua sos online
naviga
attivare javascript per navigare in questo sito!
cerca
Autovelox Firenze. Quando e come ricorrere
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
5 novembre 2010 11:07
 
 (Aggiornato il 18 giugno 2013). Ecco gli autovelox irregolari a Firenze contro cui si può fare ricorso al giudice di pace. Il termine per ricorrere e' di 30 giorni dal ricevimento del verbale per posta raccomandata o messo comunale:
- viale Etruria
- viale Gramsci
- viale Matteotti
- viale Lavagnini

ATTENZIONE: Un giudice del Tribunale di Firenze ha dato ragione, in sede di appello, al Comune di Firenze. A nostro avviso, il Tribunale ha torto, e siamo certi che riusciremo a ribaltare queste sentenze mal motivate. Ma nel frattempo, le chance di vedersi il ricorso accolto dai giudici di pace sono piu' incerte. Consigliamo di inserire le seguenti considerazioni nel proprio ricorso oppure, se già presentato, di portarle con sé in udienza per esporle e/o consegnarle al giudice: clicca qui.
 
MOTIVAZIONI:
1. Per tutti gli autovelox menzionati sopra: le strade in questione non sono riconducibili alla classificazione di "strade di scorrimento" (categoria D), le uniche nei centri urbani dove possano essere istallati apparecchi automatici (senza la presenza di un agente), in quanto non hanno le caratteristiche previste dall'art. 2 del Codice della strada. Lo stesso Comune, nel Piano urbano del traffico, conferma che le uniche strade di scorrimento sono alcuni tratti di viadotto dell'Indiano, viale Marco Polo e viale XI Agosto. Poiché si possono istallare autovelox a distanza (senza la presenza di un agente di polizia) solo su strade di scorrimento, gli autovelox su quasi tutte le strade fiorentine sono illegittimi.
In recentissime pronunce, peraltro, la Suprema Corte di Cassazione (sentenze n. 3701/2011 e n. 7872/2011) ha ribadito che il giudice deve disapplicare quei decreti prefettizi che autorizzano l'uso di autovelox su strade urbane prive delle caratteristiche minime di scorrimento, e di conseguenza annullare i relativi verbali. Clicca qui per approfondire
2. Relativamente al solo autovelox di viale Etruria (in uscita dalla città), inoltre, vale anche un'ulteriore motivazione: non solo l'apparecchio è posizionato ad arte dietro un palo della luce, ma soprattutto il segnale di preavviso prima del sottopasso, già poco visibile perche’ di dimensioni minime, era circondato da segnaletica e striscioni che -per dimensioni, posizionamento e colori- ne impedivano, o quantomeno ostacolavano gravemente, l’avvistamento. Clicca qui per approfondire.
3. Relativamente anche agli autovelox dei Viali Lavagnini, Matteotti, Gramsci e Etruria (in entrata città): gli apparecchi e la segnaletica è poco visibile (nascosti dalla vegetazione degli alberi, oppure da cassonetti della spazzatura, etc.). Consigliamo di fare qualche fotografia ed allegarla al ricorso per documentare la scarsa visibilità.

NOVITA':
1) Sentenze favorevoli. L'ufficio del giudice di pace di Firenze sta accogliendo le motivazioni qui sotto riportate in numerose sentenze, annullando verbali di Viale Lavagnini, Matteotti, Etruria e Gramsci. Si consiglia di stampare almeno una sentenza (preferibilmente quella pertinente alla strada in cui si è stati multati) e allegarla al ricorso e/o portarla in udienza:
- Viale Etruria (uscita città)clicca qui
- Viale Etruria (entrata città): clicca qui
- Viale Lavagnini: clicca qui
- Viale Gramsciclicca qui
- Viale Matteotticlicca qui
- Via Senese: clicca qui
2) Parere del ministero. Il Prefetto di Firenze ha chiesto un parere al ministero delle Infrastrutture e Trasporti sulla legittimita' degli autovelox. Il ministero ha emesso un parere con cui ha finito per dare ragione alle tesi dell'Aduc, nonostante il Prefetto e il Comune cerchino di far credere il contrario. Per chi presenta il ricorso, consigliamo quindi di aggiungere anche questa memoria (nel caso si sia già presentato ricorso, consigliamo di stampare questa memoria e consegnarla al giudice quando si andrà in udienza): clicca qui . 
A coloro che hanno fatto ricorso al Prefetto, dove il ricorso venisse respinto (molto probabile), consigliamo di fare ricorso al Giudice di Pace impugnando la decisione prefettizia entro 30 giorni dalla sua notifica.

COME PREPARARE IL RICORSO IN PROPRIO
Sul sito Internet dell'Aduc tutto il necessario per preparare il ricorso in proprio (modulistica), dovesi potranno riportare le motivazioni esposte sopra. Sarà necessario depositare il ricorso in triplice copia (originale + due copie) presso l'Ufficio del Giudice di pace di Firenze (il cui sito Web consigliamo di visitare). L'Aduc offre consulenza telefonica allo 895.96.97.997 (lun-ven, ore 10-18), oppure recandosi presso la sede di via Cavour 68 dal lun al ven ore 15-18. 
Chi ha ricevuto più di un verbale dallo stesso autovelox può fare un ricorso unico chiedendo, nel caso di rigetto della richiesta di annullamento, il cumulo ex art. 198 del Codice della strada. 

SERVIZIO "SCRIVIMI UN RICORSO"
Per chi è interessato, offriamo anche il servizio a contributo minimo "Scrivimi un ricorso", recandosi in sede dal lunedi' al venerdi' dalle 15 alle 18, oppure rivolgendosi al Servizio Assistenza online allegando la prima facciata del verbale.

TUTTI I COMUNICATI STAMPA SULL'ARGOMENTO
Pubblicato in:
Consulenza
Ufficio reclami
COMUNICATI IN EVIDENZA
8 novembre 2010 12:24
Pompei? Affidiamola agli svizzeri
5 novembre 2010 11:07
Autovelox Firenze. Quando e come ricorrere
Donazioni
TEMI CALDI
18 aprile 2014 (15 post)
Cani antidroga scuole Chieti: tre studenti con marijuana...
18 aprile 2014 (9 post)
I fondi comuni a gestione attiva fanno peggio del mercato? Sì, ma le brutte notizie non sono finite...
18 aprile 2014 (1 post)
Padre uccide figlio tossicodipendente in ospedale, e si suicida
18 aprile 2014 (1 post)
Italcogim energie. Contratti truffaldini? Ricorso Antitrust per pratica commerciale scorretta
18 aprile 2014 (7 post)
Droghe e DPA. Radicali a primo ministro: sostituire Serpelloni e convocare conferenza nazionale
18 aprile 2014 (11 post)
recesso contratto dermal institute
18 aprile 2014 (29 post)
Un spinello fa male quanto 20 sigarette. Dpa
17 aprile 2014 (15 post)
Droga, la parola ai consumatori
13 aprile 2014 (69 post)
Ministro Lorenzin: la droga fa male
23 marzo 2014 (58 post)
Da San Patrignano no a legalizzazione cannabis
12 aprile 2014 (44 post)
Acquisto online
16 aprile 2014 (32 post)
Energie rinnovabili? Si', grazie
27 febbraio 2014 (29 post)
Azioni antidroga polizia a scuola Bologna. Protestano studenti
18 aprile 2014 (29 post)
Un spinello fa male quanto 20 sigarette. Dpa
21 marzo 2014 (29 post)
Legalizzazione cannabis. No della Regione Lombardia
7 marzo 2014 (27 post)
Legge Fini-Giovanardi, dalla Corte Costituzionale un gravissimo J'accuse al legislatore
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori