testata ADUC
"LA STORIA SIAMO NOI, ATTENZIONE", cantava De Gregori
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Alessandro Pedone
13 giugno 2018 8:05
 
Può apparire che la Storia (quella con la S maiuscola) sia determinata dai comportamenti di qualche uomo speciale: re, condottiero, governante in genere. Può accadere che qualche uomo molto particolare pieghi – solo in piccola parte – il Suo grande corso, ma sono rare eccezioni.
La Storia è determinata da tanti piccoli eventi che creano lo “spirito del tempo” il quale la imprime.
La Storia è fatta dallo scrittore del libro che entra nella coscienza collettiva. La storia è fatta dal titolista che scrive nella civetta di un giornalaccio locale “Morto il ragazzo travolto dai Rom”. La storia è fatta dall’inventore di una qualche nuova tecnologia. Naturalmente la storia è fatta da tutti gli eventi economici. La politica è importante, ovviamente, ma è solo un elemento del triplice ingranaggio: cultura, politica, economia. La storia è fatta da tutti noi.

Ci sono momenti topici nei quali, nello spazio di pochi anni (un battito di ciglio, per la Storia) si creano i presupposti per il dispiegarsi degli eventi in una direzione oppure nell’altra.
Ad esempio: poco meno di 30 anni fa l’Italia era ancora in condizione di fermare il suo declino economico, perdemmo quel treno e già alla fine del secolo scorso era evidente che avremmo passato alcuni decenni economicamente disastrosi. Il declino è in corso ed al momento è inarrestabile.
I prossimi 5 anni (ma potrebbero bastare anche i prossimi 12 mesi) si determineranno o meno le condizioni per una guerra dentro i confini europei entro i prossimi 50, massimo 70 anni.
E’ praticamente “scritto” che la disgregazione della confederazione di Stati che prende il nome di Unione Europea condurrà quasi certamente ad una guerra dentro i nostri confini.
Ormai, purtroppo, le persone non hanno più la memoria di quale orrore sia la guerra.
I nazionalismi stanno riemergendo in tutta Europa. Si può iniziare a leggere in nuce, ma comunque in modo ben distinguibile, quello “spirito del tempo” che precedette la seconda guerra mondiale.
Al momento, purtroppo, non vedo cosa possa impedire che ciò accada. 
Pubblicato in:
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori