testata ADUC
Artrite giovanile e farmaci biologici
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
16 maggio 2018 7:42
 
 Convinzione comune e' che l'artrite colpisce solo le persone anziane. Non e' cosi'. L'artrite giovanile e' una delle malattie piu' comuni che colpiscono i bambini. I sintomi piu' comuni sono il dolore, l'infiammazione (gonfiore) e la rigidita' delle articolazioni. Un segnale precoce puo' essere la difficolta' alla deambulazione nelle prime ore del mattino. Anche se nessuno sa esattamente la causa dell'artrite giovanile, gli scienziati sanno che e' una malattia autoimmune. Il sistema immunitario, che normalmente aiuta il corpo a combattere le infezioni, attacca il tessuto del corpo. In passato, la prima linea di trattamento per i bambini con artrite giovanile e' stata quello di alleviare il dolore e l'infiammazione con farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l'aspirina e l'ibuprofene. I bambini con grave artrite giovanile sono stati trattati anche con farmaci che sopprimono la risposta immunitaria del corpo, come i corticosteroidi e metotressato. Sono disponibili, però, farmaci chiamati biologici, prodotti o estratti da fonti biologiche, con minori effetti collaterali sui bambini, visto che l'uso dei tradizionali farmaci aveva controindicazioni e considerato anche il lungo periodo di tempo durante il quale venivano somministrati. L'attenzione dei genitori ai primi sintomi e il consulto con il medico sono, comunque, le prime cose da fare. 
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori