testata ADUC
DAI MITI ALLA MODA: DALLA METIONINA AD OLESTRA
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
31 gennaio 1996 0:00
 

Roma, 31 gennaio 1996. Che il passaggio di Olestra nell'intestino non sia privo di effetti collaterali lo hanno gia' sbandierato alcune associazioni di consumatori americane: gli esperimenti sui volontari hanno dimostrato che il consumo di Olestra porta a crampi intestinali, diarrea e flatulenza.
Stiamo parlando del nuovo olio sintetico che non fa ingrassare, messo a punto dalla Procter & Gamble. Si tratta di una macromolecola, che per dimensioni e struttura, non viene intaccata dagli enzimi digestivi del nostro intestino e quindi non viene assorbita. Si puo' usare per condire e friggere, senza apportare una sola caloria.
Come la metionina, presentata come l'elisir di lunga vita, il nuovo olio sintetico realizzerebbe il sogno di molti obesi o comunque di persone che non vogliono ingrassare, ma nello stesso tempo non intendono rinunciare ai piaceri di un condimento, l'olio, ad alto valore calorico.
Rimane comunque il problema delle interferenze con altre sostanze, in particolare con le vitamine cosiddette liposolubili (solubili nel grasso), che sono la A, D, F e K. Consistenti cali di assorbimento, in particolare della vitamina A, D ed E sono stati accertati, tanto che la Procter & Gamble pensa di aggiungerli all'olio sintetico.
Ma il nuovo olio sintetico fara' dimagrire gli occidentali, alla ricerca della perfetta forma? Prodotti leggeri -dichiara Primo Mastrantoni, segretario nazionale dell'Aduc- privi cioe' di grassi o con minori quantita' di zuccheri, non hanno risolto il problema del sovrappeso: il consumatore cerca comunque compensazioni caloriche consumando maggiori quantita' di cibo, sicche' il peso in piu' non va giu'.
Rimane Olestra, che, una volta messo sul mercato, fara' sognare molte persone alla ricerca di un ideale di peso, che probabilmente non verra' mai, a meno che non si voglia cambiare il proprio regime alimentare.

Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori