testata ADUC
Governo. Acciaierie: a domanda, risponda
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
15 novembre 2019 12:35
 
 Chi si tira indietro, chi si nasconde e chi si inventa motivazioni buone per i creduloni (ce ne sono tanti).

Il riferimento è alla situazione delle acciaierie di Taranto e alla responsabilità di quello che è successo.

Alla domanda: avete votato per togliere lo "scudo penale" che tutelava da responsabilità i dirigenti della società Arcelor-Mittal?

Il PD lo ammette, ma ricorda che quando era al governo, lo aveva inserito. Ora lo ha tolto e vorrebbe reinserirlo.
Triplo salto.

Italia Viva lo nasconde, e ricorda che quando era al governo lo aveva inserito. Ora lo ha tolto e vorrebbe reinserirlo.
Triplo salto.

La Lega nasconde che lo aveva tolto ma, poi rivendica che lo aveva reinserito.
Doppio salto.

Il M5S è in una situazione particolare. Ammette di averlo tolto, nasconde di averlo reinserito e ammette di averlo tolto.
Triplo salto. 

C'è una aggiunta nel comportamento del M5S: mentre PD, Italia Viva e Lega riconoscono che è un errore togliere lo "scudo penale", i pentastellati lo giustificano, dichiarando che lo "scudo penale" nulla ha che vedere con la decisione di lasciare della Arcelor-Mittal, e che, comunque, anche se lo scudo penale fosse reinserito, cosa che non vogliono, non avrebbe effetti sulle scelte già decise della società franco-indiana.
Quest'ultimo pensiero, si fa per dire, del M5S attiene alla teoria complottista, che va di moda tra gli adepti pentastellati e che serve a giustificare scelte sbagliate, invocando, di volta in volta, questa o quella responsabilità non definita (si ricordi il complotto dei frigoriferi abbandonati in strada a Roma) o induce ad analisi delle intenzioni e non dei fatti, e i fatti sono che l'aver tolto lo "scudo penale" ha determinato il venire meno di un presupposto basilare del contratto, sottoscritto lo scorso anno, tra il ministro Di Maio e la Arcelor-Mittal. 

Non prendere atto dei fatti, cioè della realtà, serve a giustificare comportamenti infantili (è sempre colpa degli altri), che, nel caso in questione, ha effetti drammatici sulla vita di esseri umani e sull'economia del Sud e dell'Italia intera.
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori