testata ADUC
Governo. Il sovranismo porta alla irrilevanza
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
2 maggio 2019 12:15
 
Nel 1887, il presidente del Consiglio dei Ministri, Francesco Crispi, fece votare dal Parlamento la cosiddetta "scelta protezionistica", che oggi potremmo definire sovranista, nei rapporti commerciali con la Francia.
La "scelta protezionistica" causò un enorme danno economico e finanziario al nostro Paese.

E' una lezione storica per chi rivendica il "sovranismo", che porta alla irrilevanza, cioè a non contare, ad essere ininfluenti e, alla fine, alla dipendenza, soprattutto in politica estera.
Vediamo.

Un esempio di come di questo governo lega stellato sia irrilevante è stato dimostrato tre giorni fa, al vertice dei paesi balcanici occidentali, che si è tenuto a Berlino: presenti la Germania, la Francia, i capi di Stato e di governo di Serbia, Montenegro, Bosnia-Erzegovina, Macedonia del Nord, Kosovo, Albania, Croazia e Slovenia.
La maggior parte di questi Paesi sono confinanti o dirimpettai dell'Italia, con i quali è utile stabilire una cooperazione economica, il rafforzamento della sicurezza e accordi politici per la stabilità dell'area.
L'Italia non è stata neanche invitata.
L'Italia, grazie al governo lega stellato, è diventata irrilevante, nella gestione della questione balcanica.

Un altro esempio riguarda la Libia. La storia è nota a tutti, da Gheddafi ai giorni nostri, soprattutto per il problema dell'immigrazione, divenuto nel frattempo marginale. Infatti, si è passati da 181 mila immigrati nel 2016 ai 23 mila nel 2018 ma, invece di avviare un rapporto politico con i paesi nord africani, si è utilizzata la questione per aprire un conflitto con l'Europa e, in particolare, con la Francia.

Nel luglio dello scorso anno, in un incontro tra il premier Giuseppe Conte e il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, si stabilì un accordo "sul fatto che l?Italia diventi un punto di riferimento in Europa e il principale interlocutore?per quanto riguarda soprattutto la Libia".
Insomma, carta bianca per gestire la questione libica.
Come è finita? Con una dichiarazione del premier Conte:" Né con Sarraj né con Haftar  (i due  contendenti), stiamo con il popolo libico".  
Tradotto, vuol dire che hanno perso la Libia.
Così, I'Italia, grazie al governo lega stellato, è diventata irrilevante nella gestione della questione libica.
Che cosa significhi per gli approvvigionamenti energetici e per i flussi migratori, è comprensibile a tutti.

La politica estera del governo lega stellato, semmai ci sia mai stata, porta alla irrilevanza che conduce alla dipendenza.

Altro che il sovranismo che ci è propugnato, un giorno si e l'altro pure. Crederci è come credere che la Terra sia piatta.
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori