testata ADUC
RAI E PUBBLICITA'
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
24 giugno 1996 0:00
 

LA RAI SPENDE IN PUBBLICITA' INUTILE CON I SOLDI DEL CONTRIBUENTE Roma, 24 giugno 1996. Pagine intere di giornali comprate dalla Rai per farci sapere che gli abbonati sono 16 milioni. E' questa l'ultima trovata pubblicitaria dell'ente pubblico radiotelevisivo.
Ma al singolo cittadino cosa gliene frega di sapere che ci sono altri 15.999.999 forzati dell'abbonamento, visto che l'"iscrizione" alla Rai e' obbligatoria e non volontaria? Se proprio la Rai voleva comunicare la bella notizia, non poteva utilizzare le annunciatrici? E quanto e' costato al contribuente questo scherzo?
Sarebbe interessante -dichiara Primo Mastrantoni, segretario nazionale dell'Aduc- conoscere le risposte a queste semplici domande. D'altronde se al tartassato contribuente si chiede di stringere sempre piu' la cinghia, mi pare doveroso che, chi utilizza denaro pubblico, debba pubblicamente risponderne.


Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori