testata ADUC
Reggio Calabria. Il sindaco, i 5G e la scienza
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
7 luglio 2020 12:52
 
 Eravamo convinti che il pesce-fragola, il merluzzo-pomodoro, le scie chimiche, il chip di controllo sottopelle, l'abbraccio agli ulivi per guarirli dalle infezioni, il mancato sbarco sulla luna, ecc., fossero appannaggio del patrimonio "culturale" penta stellato.

Eravamo convinti. Ci dobbiamo ricredere.

Avevamo apprezzato un manifesto del PD per la Scienza, ma la realtà ci ha condotto al ripensamento.

Perché?

Perché il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà del PD, ha dichiarato: "Ho appena firmato l'ordinanza con la quale sospendo l'installazione delle antenne 5G in città. L'ho fatto per tutelare la salute di tutti noi".

E' una affermazione apodittica alla Don Ferrante del Manzoni, priva di qualunque evidenza scientifica (metodo scientifico), ma la paura, o la volontà di assecondare le paure dei cittadini, per consenso elettorale, ripropone schemi culturali degni del merluzzo-pomodoro.

Spieghiamo.

5G sta per Quinta Generazione, ed è un insieme di tecnologie per la telefonia. Il 5G non è una nuova tecnologia, ma un'ottimizzazione del 4G ed è più efficiente, il che consente un maggiore e migliore utilizzo di computer e telefonini.

Il 5G non favorisce la trasmissione del Coronavirus, le cui cause sono dovute alla promiscuità uomo-animale, non "cuoce il cervello", né altera il DNA perchè la potenza che arriva a noi è di millesimi di Watt. Per fare un paragone, ricordiamo che un forno a microonde può produrre 700 Watt, cioè milioni di Watt in più del 5G.

Nel secolo scorso si credeva che la radio, con le onde, uccidesse gli uccelli. Ecco, siamo sullo stesso livello.

Suggeriamo al sindaco Falcomatà, e a quelli come lui, di fare un bel convegno per informare i cittadini: è un atto dovuto contro bufale e paure.

CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori