testata ADUC
Usa. Che cosa rimane di Trump
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Primo Mastrantoni
20 gennaio 2021 11:46
 
  Pozzi avvelenati. Questa è la sensazione che abbiamo nell'ultimo giorno di presidenza americana di Donald Trump.
Le elezioni sono truccate, affermava, nonostante
- abbia perso tutti i ricorsi legali, che la Suprema Corte (a maggioranza repubblicana) ha respinto,
- che il suo ministro della Giustizia abbia dichiarato che non ci sono prove di brogli elettorali,
- che i singoli Stati (anche governati dai repubblicani) abbiano validato le elezioni e lo stesso ha fatto la Commissione elettorale federale e il Congresso, cioè la Camera dei rappresentanti e il Senato.

Ha così avvelenato i pozzi, sicchè, la maggior parte dei suoi elettori crede ancora che ci siano stati brogli elettorali.
Ha fomentato le rivolte contro il massimo organo legislativo federale, il Congresso, come riconosce il capo dei senatori repubblicani, Mitch McConnell.
Noi eravamo rimasti al presidente eletto Donald Trump ricevuto alla Casa Bianca dal presidente in carica Barack Obama.
Oggi, il presidente in carica, Donald Trump, non partecipa al giuramento del presidente eletto Joe Biden e se ne va, all'alba, in tempo utile per essere trasportato dall'ultimo volo dell'Air Force One.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori