testata ADUC
Vaccinazioni Toscana 65-69enni. Assalto e over-booking. Come previsto. Errare è umano, perseverare è diabolico
Scarica e stampa il PDF
Comunicato di Vincenzo Donvito
5 maggio 2021 11:04
 
Altro click day e altro over-booking per le prenotazioni del vaccino anti-Covid in Toscana. Il portale della Regione aperto stamane 5 maggio anche ai vaccinandi fra i 65 e i 69 anni e' stato preso d'assalto alle 9. In palio le dosi dell'ultima fornitura di Johnson & Johnson. Il presidente della Toscana, Eugenio Giani, in versione social, ha comunicato la sospensione del sito: "Oltre 10 mila prenotati, il portale a breve verra' sospeso temporaneamente per permettere la propagazione di tutte le dosi disponibili". Su Telegram, dopo qualche minuto, annuncia la riapertura del sito con nuove dosi messe a disposizione. Dopo? Vedremo, minuto per minuto.

E’ degno questo di un Paese civile?
Tutto previsto. La programmazione della confusione e della disorganizzazione: la specializzazione degli amministratori toscani, quelli che hanno vaccinato prima gli avvocati degli ottantenni.

E’ probabile che gli amministratori toscani godano di questa popolarità come se loro, da una finestra virtuale, buttino al popolo vociante in piazza (altrettanto virtuale) l’agognato vaccino.

E’ questo un metodo civile? Non sarebbe meglio l’ordine alfabetico o l’estrazione a sorte comunicando loro (che di noi sudditi sanno tutto) ai prescelti di recarsi all’ora x nel posto y? Oppure attendere qualche giorno ché ci sia una fornitura adeguata per tutti?
Errare è umano, perseverare è diabolico. Ricordiamocelo.
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori