testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Eutanasia: sì. Suicidio assistito: no. Droghe: no. Matrimonio gay: sì. Adozione coppie gay: no. Prostituzione: sì. Eurispes
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
17 luglio 2020 15:07
 
Per gli italiani "l'ostacolo piu' insormontabile" rimane la possibilita' di adottare bambini per le coppie omossessuali con il 58% dei contrari; seguito dal suicidio assistito (il 54,6% e' contrario) e dalla legalizzazione delle droghe leggere (il 52,2% e' contrario). Di contro continua ad aumentare il consenso sull'eutanasia (favorevoli il 75,2%) e il testamento biologico con il 73,8% a favore; la possibilita' di contrarre matrimonio fra persone dello stesso sesso e' invece accettata dal 59,5% dei cittadini, registrando un aumento considerevole rispetto al 2015 quando i favorevoli erano il 40,8%.
E' quanto emerge dall'indagine Eurispes "Temi etici: l'opinione degli italiani" che l'istituto conduce da diversi anni per 'registrare' i mutamenti culturali avvenuti o in atto.
Il campione della ricerca si divide quasi in parti uguali quando si parla di legalizzare la prostituzione: il 50,5% sono favorevoli e il 49,5% contrari. "Rispondendo a questioni cosi' delicate e personali, gli italiani ci mostrano che - spiega il presidente dell'Eurispes Gian Maria Fara - non esiste una lettura condivisa, ne' una posizione 'giusta' o 'sbagliata'. Ci mostrano, allo stesso modo, come stanno cambiando gli atteggiamenti del Paese e quali sono i valori che caratterizzano le giovani generazioni, fornendo, le basi necessarie per immaginare l'Italia che verra'".

Sulla legalizzazione delle droghe leggere seppure la maggioranza e' contraria, nel rapporto si evidenzia una ripresa del numero dei giudizi positivi di quasi quattro punti percentuali rispetto al 2019. Da sottolineare, inoltre, che dal 2016 al 2019 si era registrato un decremento dei consensi, passando dal 47,1% di favorevoli al 43,9%.

Nell'indagine la tutela giuridica alle coppie di fatto ha trovato una maggioranza di consensi con il 67,8% degli italiani favorevoli. Il dato ottenuto quest'anno e' in linea con il risultato emerso nel 2016 (67,6%), anno di entrata in vigore della legge 76/2016 (legge Cirinna'), che ha introdotto nel nostro ordinamento italiano le unioni civili regolamentandone il funzionamento. Il dato attuale appare, comunque, in forte diminuzione rispetto agli anni 2013 e 2014, quando la percentuale dei favorevoli si attestava rispettivamente al 77,2% e al 78,6%. Se piu' della meta' degli intervistati si dichiara favorevole alle unioni civili, la percentuale di consensi riguardo l'adozione per le coppie omosessuali non supera il 42%. Dato comunque importante - viene fatto notare - poiche' in forte crescita sia rispetto al 31,1% del 2019 (quasi 10 punti percentuali in piu') sia rispetto al 2015, quando solamente il 27,8% del campione si dichiarava favorevole all'adozione.
Continua ad aumentare il consenso riguardo all'eutanasia, la cosiddetta "buona morte", consistente nella somministrazione diretta di un farmaco letale al paziente (ancora oggi illegale in Italia): ben il 75,2% degli italiani si e' espresso favorevolmente rispetto a tale pratica, attestando una forte ascesa del consenso negli ultimi cinque anni (i favorevoli erano il 55,2% nel 2015). Il suicido assistito (vale a dire l'aiuto indiretto a morire da parte di un medico) trova gli italiani in maggioranza contrari (il 54,6% contro il 45,4% dei favorevoli). E' bene ricordare d'altra parte - fa notare l'Eurispes - che i contrari nel 2016 arrivavano ad una quota del 70%.

Qui la versione integrale della ricerca
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori