testata ADUC
 U.E. - U.E. - Fake news. Un piano d’azione della Commissione
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
10 ottobre 2018 17:11
 
Le fake news sono ormai oggetto di molte attenzioni. La Commissione europea ha in progetto di presentare un piano d’azione sulla disinformazione il prossimo 5 dicembre, mentre il Consiglio d’Europa ha pubblicato il 9 ottobre uno stato dei fatti sul diritto europeo in termini di precisione ed equità nei reportage di informazione e di attualità che vengono diffusi dalle organizzazioni dei media.
Con il titolo “I reportage nei media: fatti, solo fatti”, questo documento di 170 pagine preparato dall’Osservatorio europeo dell’audiovisivo, sottolinea praticamente che l’UE non ha praticamente delle norme in materia.
In merito, il documento nota che “è il Consiglio d’Europa di Strasburgo e la sua vicina, la Corte europea dei diritti dell’uomo che fanno testo sul trattamento delle informazioni e delle notizie di attualità attraverso i media di tutti i tipi”.
La Corte, ricorda il rapporto, ha giudicato che in virtù dell’articolo 10 della CEDH, che garantisce il diritto alla libertà di espressione, gli Stati membri hanno l’obbligo di “garantire l’accesso a chiunque, con la mediazione della televisione e della radio, ad informazioni imparziali ed esatte nonché ad una pluralità di opinioni e commenti”. Dal 1970, il Comitato de ministri e l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa hanno formulato più di 80 raccomandazioni e risoluzioni relative ai media.
Il rapporto si conclude con un excursus sulla situazione in 11 Paesi membri: Germania, Spagna, Finlandia, Francia, Regno Unito, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Federazione Russa e Slovacchia.

Qui il documento completo
 
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori